Pato al Milan: “Domani ci sarà una novità”. Il portavoce chiarisce: “Evitiamo fraintendimenti”

Il messaggio dell’ex attaccante rossonero sui social aveva scatenato le fantasie dei tifosi, presto smorzate dal portavoce dello stesso calciatore.

chiudi

Caricamento Player...

Se dal Milan hanno aperto negli ultimi giorni all’eventualità di un ritorno, è logico che ogni indizio, anche il minimo, possa essere interpretato dai tifosi come un segnale dell’arrivo di un nuovo-vecchio rossonero. Oggi ad accendere la fantasia del pubblico di fede milanista è stato Alexandre Pato, attaccante brasiliano che ora milita nel Tianjin Quanjian. Commentando una foto postata sul profilo Instagram del Milan, il Papero ha annunciato: “Domani metterò qui una novità“. E la novità desiderata da una buona parte del pubblico milanista sarebbe stato proprio il suo ritorno nel club che lo ha reso grande…

Il portavoce di Pato: “Il giocatore ha solo ricevuto un regalo dal Milan

D’altronde, l’aver lasciato libera la maglia numero 7 sembrava un altro chiaro indizio dell’arrivo di un nuovo grande giocatore storicamente legato a quel numero. Tuttavia, per evitare clamori infondati, il portavoce del brasiliano ha spiegato, sempre tramite i canali social: “In modo da evitare qualsiasi possibile fraintendimento, vorrei solo chiarire che Pato ha ricevuto un regalo dal Milan oggi e posterà una sorpresa per i tifosi rossoneri“. Caso chiuso. Non resta che attendere di vedere in cosa consista questo regalo. Per rivedere Pato in maglia rossonera, invece, i tifosi dovranno fare ancora ricorso a YouTube o canali simili. Almeno fino a prova contraria…

Il regalo svelato

Per frenare gli animi più agitati, il brasiliano ha infine deciso di anticipare i tempi e svelare subito il regalo, mostrando una maglia rossonera nuova di zecca col suo nome e il numero 7. Un semplice dono da parte del Milan, nulla di più e nulla di meno. L’ennesima prova, però, di un legame che non finisce, al di là della distanza abissale e del tempo trascorso dalle sue ultime stagioni in rossonero.