Italia, un pedone morto ogni quattordici ore. Roma è la città meno sicura per le persone, Napoli al quarto posto insieme con Genova.

L’Osservatorio Asaps ha pubblicato i dati relativi ai pedoni investiti e morti nel 2018. I numeri sono quelli di un bollettino di guerra. Sono 162 i pedoni morti in Italia lo scorso anno.

In Italia 612 pedoni morti nel 2018

Parliamo, facendo un rapido calcolo, di una media di due vittime al giorno sulle strade italiane. Le vittime, dal 2017 al 2018, hanno fatto registrare un aumento del 2% rispetto al 2017 e di oltre il 7 per cento rispetto al 2016. Sono statistiche che non possono non preoccupare, anche alla luce del fatto che negli ultimi anni sono aumentati anche morti vittime di incidenti stradali.

Gli automobilisti non rispettano la precedenza

È preoccupante anche quella che viene indicata come la principale criticità, ossia il fatto che spesso al pedone non venga concessa la precedenza, o meglio non venga rispettata. Di fatto buona parte degli incidenti sono legati al fatto che troppi conducenti non rispettano il codice della strada.

Incidente auto pedoni investiti
Incidente auto

Ultra sessantacinquenni a rischio

Andando nello specifico ed analizzando ulteriormente i dati, la categoria maggiormente a rischio è quelle delle persone con più di sessantacinque anni Si tratta in effetti di una fascia di età in cui, almeno di norma, i riflessi e la rapidità dei movimenti non consente di evitare un impatto causato magari dalla distrazione del conducente.

Pedoni investiti, Roma al primo posto

Sorprende la città con il maggior numero di decessi. Si tratta infatti di Roma, che guida la classifica delle grandi città davanti a Milano e Torino. Genova e Napoli restano fuori dal podio. La regione più colpita è invece la Lombardia, seguita dal Lazio.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
evidenza milano motori Napoli roma

ultimo aggiornamento: 22-12-2019


Nasce la nuova Ferrari: maxi ala e damper idraulico

Titolo nobiliare per Lewis Hamilton?