Il piano del Partito democratico di Nicola Zingaretti: accoglienza ed Europa le parole chiave per la rinascita del bipolarismo.

Inizia a delinearsi in qualche modo quello che vuole essere il nuovo Pd di Nicola Zingaretti, il posto che vuole occupare nell’ideologia politica degli italiani. La scalata dopo la disfatta di marzo parte da un’opposizione netta e decisa alla Lega. Senza mezze misure. Il Pd vuole essere l’opposto di Salvini.

Nicola Zingaretti
Nicola Zingaretti

Green Pass e Super Green Pass, tutte le regole dal 10 gennaio

Il piano del Pd: il bipolarismo politico in Italia

Lo scopo dichiarato di Zingaretti è quello di un bipolarismo, con il Pd unica alternativa alla Lega. E in effetti quella che ha lanciato a Matteo Salvini è una vera e propria sfida ideologica.

Il Partito democratico ha deciso d rischiare il tutto per tutto per darsi una nuova forma: puntare sull’esatto opposto di quello su cui punta Salvini. Che non condivide la politica del leghista preferirà i democratici alle vie di mezzo del Movimento Cinque Stelle. E va detto che il piano da un punto di vista logico ha anche un suo senso.

Anche perché costringe il Movimento Cinque Stelle a rischiare qualcosa. O si schiaccia sulle idee della Lega o esprime la sua opinione – spesso diversa da quella espressa da Salvini – rischiando però di aprire altre crepe all’interno della maggioranza

Camera dei deputati
Fonte foto: https://www.facebook.com/Cameradeideputati

Porti aperti, la battaglia identitaria del Pd

E così mentre Matteo Salvini prende voti con la politica dei porti chiusi, il Partito democratico punta a portarsi a casa tutti quegli italiani che scendono in piazza per manifestare contro il Ministro dell’Interno.

La politica democratica è quella dei porti aperti e dell’accoglienza. Piace, pare, alla minoranza degli italiani, ma quella minoranza voterà un Pd schierato piuttosto che un Movimento Cinque Stelle che si è limitato a spalleggiare Salvini.

Più Europa

E anche per quanto riguarda la politica estera la posizione del Partito democratico è chiara. Più Europa, più collaborazione, meno barriere. Salvini è l’uomo forte in grado di imporre l’Italia agli europei, Zingaretti è l’alterantiva per rendere il paese più europeo.

Difficile ad oggi dire se la politica del Pd possa portare a un nuovo bipolarismo, di certo i sondaggi iniziano a mostrare le prime crepe all’interno del Movimento Cinque Stelle…

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per seguire News Mondo su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 01-04-2019


Legittima difesa, Beppe Grillo: Se mi entra in casa un leghista gli tiro un libro, magari lo legge

Fico sfida la Lega e invita Famiglie Arcobaleno alla Camera