Un 30enne bresciano picchiava la ragazza perché era geloso di Mario Balotelli, ora rischia 13 anni di carcere.

Un trentenne bresciano rischia 13 anni di carcere perché picchiava la sua compagna convinto che la donna avesse una relazione con Mario Balotelli, attaccante del Monza. La trentunenne, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, è stata picchiata diverse volte.

Era geloso di Mario Balotelli e picchiava la compagna: rischia 13 anni di carcere

Il trentenne è a processo e il pm ha chiesto tredici anni di carcere. Le accuse sono quelle di maltrattamenti, violenza sessuale e lesioni. Il soggetto inoltre era sottoposto a provvedimento di divieto di avvicinamento alla vittima. Non solo. Il trentenne ha alle spalle una condanna a due anni per maltrattamenti, questa volta nei confronti della sua ex fidanzata.

Mario Balotelli Brescia
Mario Balotelli

Il ruolo di Mario Balotelli

Stando a quanto riferito da il Corriere della Sera, lo stesso Mario Balotelli sarebbe in qualche modo entrato nella vicenda prendendo le difese della vittima in diverse occasioni. Sembra che il calciatore diverse volte abbia intimato al trentenne di non importunare la ragazza. Il diretto interessato non ha commentato la notizia ma sui social molti tifosi hanno speso belle parole per il calciatore, che avrebbe preso le difese della donna anche affrontando faccia a faccia il trentenne.

La stagione dell’attaccante del Monza

Mario Balotelli sta vivendo una stagione complicata con il Monza. La squadra, costruita per centrare la promozione diretta, si trova al quinto posto a sei punti dalla seconda piazza. Balo ha faticato a trovare continuità e recentemente è rimasto fermo a causa di un infortunio muscolare.


Vaccino, servirà una terza dose di Pfizer. Poi il richiamo annuale

Tragedia in Friuli, due escursionisti travolti e uccisi da una valanga