Unione europea, plastica monouso vietata dal 2021

Ue, addio alla plastica monouso dal 2021

L’Unione europea conferma lo stop all’utilizzo della plastica monouso. Banditi piatti di plastica, bicchieri di plastica, cannucce, cotton fioc e posate.

Il Parlamento Europeo ha confermato il divieto di utilizzare in Unione europea oggetti di plastica monouso come bicchieri, cannucce piatti e posate. Stop anche ai bastoncini per i palloncini e ai cotton fioc, considerati altamente inquinanti e ormai sostituibili da prodotti alternativi. L’ok definitivo è arrivato dal Consiglio europeo.

Plastica monouso cos’è

Per plastica monouso si intendono gli oggetti di plastica progettati per un utilizzo usa e getta, ossia un utilizzo unico dell’oggetto in questione, come ad esempio i piatti di plastica, che vengono gettati dopo l’utilizzo, o il cotton fioc, utilizzato l’igiene personale e poi cestinato.

Parlamento europeo
Fonte foto: https://www.facebook.com/europeanparliament

Plastica monouso vietata dal 2021

Nei confini dell’Unione europea, la plastica, quella usa e getta, sarà quindi vietata a partire dal 2021, con i paesi membri che dovranno mettersi in regola entro l’inizio dell’anno X. La decisione dell’Europa arriva a pochi giorni dalla grande manifestazione di piazza dei giovani scesi in piazza per difendere il clima e l’ambiente. La scelta di bandire i prodotti di plastica è considerato come un importante passo in avanti nel percorso della difesa dell’ambiente.

Ue nuove norme per ridurre i rifiuti marini

Altra sfida dell’Unione europea è quella di ridurre i rifiuti in mare, un problema diventato urgente proprio negli ultimi anni. Stando a uno studio condotto proprio da organi incaricati dall’Unione europea, l’80% dei rifiuti in mare è composto da rifiuti plastici, spesso ingeriti dai pesci che muoiono prematuramente e per cause non naturali che hanno ripercussioni anche sulla catena alimentare.

ultimo aggiornamento: 21-05-2019

X