Prime parole da juventino per Dusan Vlahovic, che stamane è stato presentato dal club bianconero: “Sono felice di essere alla Juve”.

Il neo attaccante della Juventus, Dusan Vlahovic, ha parlato stamane in conferenza stampa. Ecco le sue dichiarazioni, riportate da Tuttomercatoweb.com: “Voglio ringraziare la Fiorentina e tutta la gente che è stata lì. I miei compagni della Primavera e della prima squadra, tutti i direttori, i presidenti e gli allenatori che sono stati con me in questi anni. Voglio nominare mister Italiano, che mi ha aiutato tanto ed è stato con me fino all’ultimo. Ringrazio anche Prandelli, che è sempre stato con me. Ringrazio la città che mi ha supportato sempre, io in cambio ho dato tutto me stesso fino all’ultimo momento. Ringrazio i tifosi che mi hanno supportato nel bene e nel male”.

“Sono emozionato e orgoglioso di aver firmato con la Juve, una società gloriosa. Sono pronto a dare il massimo per ottenere grandi risultati. Ringrazio il presidente e tutte le persone che mi hanno portato qui. La scelta è stata facile: nel dna della Juventus c’è la lotta fino all’ultimo, la sofferenza per vincere fino alla fine e questo fa parte del mio carattere. La Juve è il club più grande in Italia. Sono felicissimo di essere qui”.

Dusan Vlahovic

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Vlahovic: “La 7 di Ronaldo? Nessun problema”

Vlahovic ha scelto una maglia “pesantissima”, la numero 7 indossata di recente da un certo Cristiano Ronaldo: “Tutte le maglie della Juve pesano – ha affermato il giocatore serbo -. Sono arrivato qui per aiutare i compagni, mettermi a disposizione del mister e centrare ai nostri obiettivi. Il numero della maglia non è importante, conta come scendiamo in campo. Altre cose non mi interessano molto. La cosa più importante è vincere. Debuttare in Champions sarà un’emozione unica. Sarò pronto. Io sto cercando di avere un mio percorso, provando a stare sempre al massimo. Non so dove arriverò ma farò di tutto per arrivare lontano”.

L’ex attaccante della Fiorentina fa sfoggio di tutta la sua personalità: “Sono alla Juve e non ci sono più scuse: la Juventus non aspetta nessuno e devo farmi trovare pronto. Sono a disposizione del mister e devo inserirmi nel gruppo. Qui conta vincere. Ho parlato con Allegri, ho fatto solo un allenamento. Mi ha accolto benissimo, non vedo l’ora di scendere in campo. Sono veramente contento. Ci sono già tanti leader qui, io sono pronto a inserirmi e a dare il massimo. Non ho ancora incontrare Dybala, è un grandissimo giocatore e spero torni il più presto possibile. Deciderà il mister chi giocherà e chi no, io sono disposto a tutto. Voglio ringraziare i tifosi bianconeri per come mi hanno accolto, non vedo l’ora di di vederli allo stadio”.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news Juventus

ultimo aggiornamento: 01-02-2022


Serie A, si dimette il presidente Dal Pino

Milan, Ibrahimovic: il derby è a rischio, corsa contro il tempo