Il tasso dei prezzi delle case aumenta del 5,2% rispetto al 2021. I prezzi maggiori li abbiamo soprattutto sugli edifici nuovi.

L’Istat rileva un aumento tendenzialmente grave sui prezzi dei beni di consumo, sui rincari delle bollette, ma non solo. Ad aumentare, insieme all’inflazione, sono anche le case che rispetto al 2021 sembrano aver visto una crescita del 5,2%. Al primo posto tra le città con i prezzi più alti delle abitazioni ci sono Milano e Roma.

casa soldi calcolatrice
casa soldi calcolatrice

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Cosa dicono i dati

Nel secondo trimestre del 2022, l’indice dei prezzi delle abitazioni (IPAB) aumenta del 2,3% rispetto al trimestre precedente e del 5,2% nell’anno. Che siano acquisti per fini personali o di investimento, poco cambia. Sarà una causa rilevante la continua crescita dei costi sull’energia, ma sta di fatto che ad essere più care sono le abitazioni nuove con efficientamento energetico.

Da tre anni ormai i prezzi sulle case sono in continua crescita, ma nel secondo trimestre raggiungiamo un tasso da record. Ma, mentre per le abitazioni più longeve l’aumento rientra nel 2,3% rispetto al trimestre precedente, le strutture più nuove presentano un aumento del 12,1%.

Questo andamento rapido alloggia in un contesto di persistente crescita dei volumi di compravendita:(l’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate per il settore residenziale, registra un aumento dell’8,6% dopo il +12% del trimestre precedente). L’aumento dell’IPAB (+2,3%) può essere associato sia ai prezzi delle abitazioni nuove che crescono del 6,8% sia a quelli delle esistenti che aumentano dell’1,4%. Il tasso di variazione acquisito dell’IPAB per il 2022 e’ pari a +4,4% (+3,6% per le abitazioni esistenti, +8,3% per quelle nuove).

I prezzi, però, variano in Italia a seconda della zona. Nel Nord-Ovest, nel Nord-Est e nel Sud e Isole continuano a registrarsi tassi tendenziali positivi e in accelerazione rispetto al trimestre precedente, mentre nel Centro la crescita dei prezzi decelera leggermente. Ad essere colpite dai prezzi più alti, sono le abitazioni delle città di Milano e di Roma, rispettivamente con una crescita annua dell’8,3% e del +4,8%.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 19-09-2022


Il bonus tv aumenta: chi può ottenerlo e come

Via alle domande del Bonus Imu 2022