Proteste in Cile, guerriglia urbana a Santiago: il resoconto

Disordini in Cile, morta Daniela Carrasco

Proteste in Cile per il costo della vita molto alto. Guerriglia urbana a Santiago dove è stato incendiato (e distrutto) il palazzo dell’Enel.

SANTIAGO (CILE) – Violenti proteste in Cile per il costo della vita molto alto. Nella notte appena trascorsa migliaia di persone sono scese in strada a Santiago per manifestare contro il presidente Sebastian Pinera. Gruppi anarchici, black block e antagonisti si sono accaniti su tutto quello che trovavano sulla loro strada. Auto, case e anche il palazzo dell’Enel che è stato incendiato e distrutto. Dichiarato lo stato di emergenza.

Proteste in Cile, guerriglia urbana a Santiago

E’ stata una notte di paura in Cile ma specialmente a Santiago dove i ‘teppisti’ sono scesi in strada per protestare contro il costo alto della vita. Proteste che hanno portato diversi danni nella capitale del Paese. I dimostranti hanno incendiato tutti gli obiettivi dei rincari: metro, monumenti, banche, supermercati, università ma anche il palazzo dell’Enel.

In piazza sono scesi anche gli studenti che sono entrati nelle stazioni della metropolitana saltando i tornelli e appiccando il fuoco ad ogni cosa che trovavano davanti a loro. Ci sono stati anche scontri con la polizia ma per evitare ulteriori danni il governo ha dovuto gettare la spugna decretando lo stato di emergenza. Vietate le manifestazioni ma in futuro i dimostranti potrebbero scendere nuovamente in strada.

Il bilancio dei disordini è di 10 vittime, con le autorità locali che hanno imposto il coprifuoco per evitare nuove manifestazioni e scene di guerriglia urbana.

Proteste Cile
fonte foto https://twitter.com/Lantidiplomatic

Costi altissimi in Cile

Il Cile sta facendo i conti con diversi rincari che stanno toccando quasi tutti i servizi a disposizione dei cittadini. La scintilla che ha fatto scatenare la protesta è stato l’aumento del biglietto della metropolitana ma anche il valore delle case e le tasse universitarie hanno subito un leggero ritocco. I salari, invece, restano bassi. Violenta protesta a Santiago con decine di migliaia di persone che sono scese in piazza.

Morta Daniela Carrasco

Le violente proteste in Cile hanno portato alla morte anche di Daniela Carrasco, artista di strada conosciuta in tutto il Paese. Il decesso è avvenuto il 20 ottobre ma la notizia della scomparsa è stata data un mese dopo. Si pensa ad un suicidio dopo il fermo da parte delle autorità locali ma sono in corso gli accertamenti per capire meglio cosa è successo.

fonte foto copertina https://twitter.com/Lantidiplomatic

ultimo aggiornamento: 24-11-2019

X