Quanto costa un matrimonio ai tempi del Covid? Le misure molto rigide hanno portato ad un incremento delle spese.

ROMA – Quanto costa un matrimonio ai tempi del Covid? Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, le regole molto rigide ha portato ad un incremento delle spese.

L’obbligo del Green Pass

Un primo costo in più rispetto ai tempi pre-Covid è l’obbligo del Green Pass. Solitamente, anche se non sempre, il carico della spesa di un tampone (se non si è vaccinati) è sulle spalle della coppia per dovere di ospitalità. Questo potrebbe portare ad una cifra molto più alta rispetto quella preventivata in un primo momento e sicuramente l’incremento varia in base al numero di persone che si presentano ancora senza vaccino.

La ‘wedding bag’

L’altro costo in più è rappresentato la wedding bag per evitare possibili assembramenti e contatti ravvicinati tra le persone. In questa borsa si possono trovare per esempio mascherine chirurgiche, salviettine igienizzanti, ma anche il riso da lanciare agli sposi all’uscita dalla Chiesa e, visto che siamo anche in estate, potrebbe essere un ventaglio per soffrire meno il caldo. Costo di circa 16 euro a invitato e anche in questo caso il totale varia rispetto alle persone presenti.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Matrimonio
Matrimonio

Addio al bonus sposi

Coppie che non potranno più usufruire il bonus sposi. Il Governo ha deciso di prorogare la detrazione del 25% (per un massimo di 25mila euro). Per cercare di sposarsi anche in questo periodo di crisi, l’unica agevolazione l’assegno per concedo matrimoniale per l’Inps. Ma si tratta sicuramente di un aiuto inferiore rispetto al precedente.

Il vademecum per risparmiare

Proprio per aiutare le coppie, Federconsumatori ha stilato un piccolo vademecum per risparmiare. Il consiglio è quello di invitare il minor numero di persone possibili, provare a sposarsi durante la bassa stagione (marzo e aprile) e durante la settimana. Il weekend, infatti, ha dei costi maggiori.


Cgia Mestre: “Il lavoro nero in Italia produce 77,8 miliardi di valore aggiunto”

Pil italiano stimato ai massimi da anni ’70. Bankitalia: “Nuovo record per il debito pubblico”