Ragazzo italiano morto a Mykonos: la ricostruzione della vicenda

Tragedia a Mykonos, morto un ragazzo italiano

Ragazzo italiano morto a Mykonos. Il giovane era alla guida di una moto d’acqua quando, per motivi da definire, è caduto in acqua.

MYKONOS (GRECIA) – Un ragazzo italiano è morto nell’isola greca di Mykonos durante una vacanza. La tragedia è stata raccontata dai media ellenici che sono entrati nei particolari della vicenda. Il 21enne era a bordo di una moto d’acqua insieme ad una amica. Per motivi ancora da chiarire i due sono finiti in acqua con il giovane napoletano che è deceduto per annegamento.

Indagini in corso

Le autorità locali hanno aperto un’indagine sulla vicenda. Si attendono i risultati dell’autopsia per chiarire i motivi della morte del 21enne di origine napoletana. Gli inquirenti hanno ascoltato sia la giovane che era con lui che il proprietario della moto d’acqua. Quest’ultimo ha assicurato il rispetto delle norme di sicurezza con le due persone che indossavano i giubbotti di salvataggio.

I motivi di questo incidente mortale non sono chiari. Le Forze dell’Ordine sono in attesa di ulteriori risultati dei rilievi per cercare di ricostruire la dinamica. Sotto shock la ragazza che era con il 21enne napoletano. La giovane potrebbe essere ascoltata nelle prossime ore per provare a capire meglio quanto successo. In Grecia sono arrivati anche i genitori della vittima che attendono l’ok dalla magistratura per riportare il corpo in Italia.

SH_ambulanza
Ambulanza

L’addio sui social

Diverse persone hanno voluto salutare sui social Antonio Borrelli che dagli amici era stato soprannominato ‘Brodino’. Il ragazzo napoletano aveva deciso di trascorrere una vacanza a Mykonos, una delle mete più ambite dai giovani durante il periodo estivo. Insieme ad un’amica il 21enne era a bordo di una moto d’acqua quando improvvisamente è caduto in acqua. Il personale medico ha cercato di rianimare la vittima sul posto ma ormai non c’era più niente da fare. Le Forze dell’Ordine hanno aperto un’indagine sulla vicenda.

ultimo aggiornamento: 21-08-2019

X