RAI, Salini difende Fazio: E' un talento. Salvini: Stipendio da tagliare

RAI, Salini difende Fazio: E’ un talento. Salvini: Stipendio da tagliare

Scontro Salini-Salvini su Fabio Fazio. L’a.d. della RAI difende il conduttore ligure ma Salvini attacca: “Lo stipendio deve essere tagliato”.

ROMA – Il nome di Fabio Fazio al centro della polemica tra l’amministratore delegato della RAI, Fabrizio Salini, e il ministro dell’Interno, Matteo Salvini. A margine di un incontro a Dogliani, il dirigente di viale Mazzini ha preso le difese del conduttore ligure: “Con lui – svela riportato dall’ANSA – stiamo valutando. Tra due mesi presenteremo i palinsesti autunnali e ci sono diverse possibilità. Prenderemo una decisione insieme. Io lo considero uno dei talenti televisivi in forza alla RAI e nel panorama televisivo nazionale“.

Fabio Fazio
Fabio Fazio

RAI, Salini difende Fazio ma la Lega attacca: “Chiediamo di intervenire sugli stipendi stellari”

Le parole di Salini hanno provocato la reazione di Matteo Salvini che attacca duramente l’amministratore delegato della RAI: “Da valutare – ribadisce il leader leghista – non c’è niente. C’è semplicemente uno stipendio da tagliare, uno stipendio milionario e vergognoso pagato dagli italiani“.

Chiara la posizione del ministro dell’Interno, sposata in pieno dal suo partito. “La settimana prossima – fanno sapere dal Carroccio – in Commissione di Vigilanza Rai presentiamo la risoluzione con cui chiediamo il taglio degli stipendi milionari che sono un insulto al buon senso, peraltro frutto di contratti discutibili, e che in cambio non hanno dato risultati soddisfacenti in termini di ascolto“.

Inoltre – concludono da via Bellerio – chiediamo all’azienda di intervenire sugli stipendi stellari dei dirigenti non giornalisti percepiti solo in base all’anzianità. Salini insieme a Fazio deve valutare solo il modo di non ripetere gli errori del passato e dare il via definitivo alla RAI del cambiamento“.

RAI, si dimette il caporedattore del TGR Emilia Romagna

Si chiude, intanto, il caso Predappio. Il caporedattore del TGR Emilia Romagna ha rassegnato le dimissioni dopo aver autorizzato la messa in onda del servizio sulle celebrazioni in onore di Benito Mussolini.

ultimo aggiornamento: 05-05-2019

X