Rapina in banca a Milano, svuotato il caveau. Bottino da 40mila euro per i malviventi. Indagini in corso.

MILANO – Rapina in banca a Milano nelle prime ore di venerdì 11 dicembre 2020. Come raccontato da MilanoToday, due uomini sono entrati nella sede Ubi di piazzale Susa e hanno svuotato l’intero caveau (bottino da 40mila euro n.d.r.) prima di far perdere le proprie tracce.

L’allarme è stato lanciato subito la fine del blitz dei malviventi. Nessuno degli ostaggi (i dipendenti e due clienti) sono rimasti feriti. E’ in corso un’indagine per cercare di risalire all’identità dei rapinatori.

Rapina in banca a Milano

Il blitz dei due malviventi è avvenuto nelle prime ore di venerdì 11 dicembre 2020. Secondo una prima ricostruzione, la coppia di rapinatori sarebbe entrata nella filiale seguendo il viceresponsabile.

Un blitz durato più di 40 minuti, tempo necessario per l’apertura del caveau (all’interno c’erano 40mila euro n.d.r.). Subito dopo aver raccolto il bottino, i malviventi hanno fatto perdere le proprie tracce. Solo al termine della rapina gli impiegati sono riusciti a chiamare le forze dell’ordine. Nessuno risulta essere ferito. Due persone sono state visitate dal personale medico, ma le loro condizioni non sono sembrate preoccupanti. La Procura ha aperto un’indagine per cercare di ricostruire la dinamica della rapina e di risalire all’identità del killer.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Polizia
Polizia

Indagini in corso

Le indagini sono in corso per cercare di ricostruire meglio quanto successo in questa filiale di Ubi. I malviventi, dalle prime ricostruzioni, avrebbero seguito uno dei dirigenti per entrare nella banca e iniziare il blitz. Una rapina durata più di 40 minuti e con un bottino intorno ai 40mila euro.

Gli inquirenti nelle prossime ore visioneranno i filmati delle telecamere presenti per risalire all’identità dei due malviventi. Si tratta di una seconda rapina in poche settimane a Milano. La prima era stata effettuata a novembre in una filiale della Credit Agricole.


Coronavirus, le nuove regole per chi torna (o arriva) dall’estero. Cosa cambia e cosa bisogna sapere prima di mettersi in viaggio

Stato-Mafia, confermata l’assoluzione per Mannino