La sentenza della Corte d’Assise è arrivata nella serata del 22 giugno. Il dermatologo Cagnoni è stato condannato all’ergastolo per l’omicidio della moglie.

RAVENNA – La Corte d’Assise di Ravenna ha condannato all’ergastolo il dermatologo Matteo Cagnoni per l’omicidio della moglie Giulia Ballestri, avvenuto nel settembre del 2016. L’uomo dovrà risarcire tutte le parti civile. Bisognerà aspettare novanta giorni per sapere le motivazioni della sentenza.

La donna è stata uccisa nella villa di famiglia disabitata da tempo. Il killer era stato arrestato tre giorni dopo il delitto mentre si trovava nella villa di famiglia a Firenze. Da quel momento è stato sempre in carcere.

LE OBBLIGAZIONI DI MEZZI Totò Riina Mafia Capitale
 

Ergastolo per il dermatologo Cagnoni, l’uomo si è dichiarato innocente

Matteo Cagnoni era arrivato nella mattinata della sentenza, ribadendo la sua innocenza. Il dermatologo ha parlato di un amore corrisposto anche se i giudici non hanno creduto alle sue parole. La linea difensiva aveva chiesto l’assoluzione per “non aver commesso” il fatto. La motivazione di questa richiesta era dovuta all’orario della morte che doveva essere posticipato dopo i risultati dell’autopsia e quindi il loro assistito non si trovava più in casa.

I legali di Cagnoni avevano anche contestato le aggravanti di premeditazione e crudeltà che sono state riconosciute dai giudici nella lettura della sentenza. Durante l’annuncio della condanna, l’imputato non si trovava più in aula ma stava tornando in carcere.

Il PM aveva chiesto anche l’isolamento diurno per un anno, parlando di un movente legato alla separazione in corso tra i due per il nuovo compagno dell’ormai ex moglie. Richiesta rigettata dalla Corte d’Assise che non ha imposto nessun isolamento per l’uomo.

Di seguito il video con la difesa del dermatologo Cagnoni in aula

fonte foto copertina https://twitter.com/CityNews_it


Napoli, spari contro richiedenti asilo al grido “Salvini Salvini”

Morto Vinnie Paul, storico batterista dei Pantera