Record italiano di Nicolò Martinenghi nei 100 rana nella semifinale delle Olimpiadi di Tokyo 2020. Ed ora la medaglie non è impossibile.

TOKYO (GIAPPONE) – Record italiano di Nicolò Martinenghi nei 100 rana nella semifinale delle Olimpiadi di Tokyo 2020. Una prestazione senza errori da parte del 21enne italiano che ha fermato il crono sul 58″28, migliorando di un solo centesimo il precedente primato firmato sempre dall’azzurro allo scorso SetteColli.

Un tempo che vale anche il terzo posto complessivo nelle due semifinali ed ora il sogno della medaglia non è impossibile. L’azzurro scenderà in acqua nella notte tra il 25 e il 26 luglio e potrebbe portare uno dei primi podi nel nuoto di questi Giochi.

Martinenghi: “Cercherò di divertirmi in finale”

Prima finale olimpica per Nicolò Martinenghi della carriera. “Sono contentissimo – ha detto Nicolò ai microfoni della Federnuotosono molto soddisfatto della prestazione. La mattina le sensazioni sono sempre differenti rispetto al pomeriggio e non è mai facile adattarsi. Ieri sono andato a dormire tardi e questa mattina ero sveglio alle 7 […]. Credo che queste finali siano una prova di maturità e personalità per tutti perché in un contesto di grande difficoltà ambientale. Fino a ieri guardato le finali su Youtube, ora sono io a disputarla dopo averla sognata in allenamento. Me la godrò fino alla fine, cercherò di divertirmi e poi vedremo“.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Fin
fonte foto https://www.facebook.com/Federnuoto/

Delude Detti, niente finale per Bianchi e Di Liddo

Non è stata una nottata italiana fortunata per il nuoto azzurro. I fari erano puntati su Gabriele Detti nei 400 stile libero, ma il livornese non è mai riuscito ad essere realmente competitivo. La vittoria, un po’ a sorpresa, è andata al tunisino Hafanoui davanti a McLoughlin e Smith.

Niente podio anche per Ilaria Cusinato e Alberto Razzetti nei 400 misti. Il titolo olimpico in queste due prove è andato all’atleta di casa Yui Ohashi e Chase Kalisz. Nella finale 4×100 stile libero oro alla grande favorita Australia che, con il tempo di 3’29″69 il record del mondo. Nell’altra semifinale (oltre a quella di Martinenghi con Poggio fuori) dei 100 misti Elena Di Liddo e Ilaria Bianchi non sono riusciti a centrare il pass per la semifinale.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/Federnuoto/

TAG:
Olimpiadi

ultimo aggiornamento: 25-07-2021


Tokyo 2020, gli italiani in gara domenica 25 luglio

Ciclismo: Elisa Longo Borghini vince il bronzo su strada!