La Regina Elisabetta è nata a Londra il 21 aprile 1926. E’ succeduta al padre, Giorgio VI, nel 1952. Ha battuto la longevità sul trono della trisavola Vittoria.

La Regina Elisabetta II, all’anagrafe Elizabeth Alexandra Mary, è nata a Londra il 21 aprile 1926.

L’ascesa al trono d’Inghilterra

Figlia maggiore del Duca di York, diventa erede al trono d’Inghilterra nel 1936, allorché il padre diventa re con il nome di Giorgio VI. Nel 1947 sposa il principe Filippo mette al mondo quattro figli, a cominciare da Carlo.
Nel 1952, alla morte del padre, ascende al trono, non ancora ventiseienne. L’incoronazione avverrà il 2 giugno 1953 nell’Abbazia di Westminster.

https://www.youtube.com/watch?v=X8nYIoyEk_s

La transizione dall’epoca colonialista

Quando la Regina Elisabetta sale al trono, il suo regno era al massimo della sua espansione coloniale. Già l’anno successivo, visitò 13 Paesi del Commonwealth in un giro di 65 mila chilometri complessivi. Mano a mano, in ogni caso, molti di questi Paesi si sarebbero resi indipendenti da Londra. Nel 1973 il Regno Unito entra a far parte della Comunità Economica Europea.

I numeri della Regina Elisabetta II

Sono circa 143 milioni di persone i sudditi della Regina Elisabetta. Il suo regno ha visto 14 primi ministri del Regno Unito e ancor più numerosi primi ministri e governatori degli altri stati membri del Commonwealth delle nazioni. Per la sua durata, il regno di Elisabetta II è al 4º posto nella classifica dei regni più lunghi della storia; è il Capo di Stato in carica da più tempo, dopo la morte di re Rama IX di Thailandia, avvenuta il 13 ottobre 2016. Nel 2015 ha superato per longevità il regno della sua trisavola Vittoria.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
21 aprile 1926 regina elisabetta Regno unito Windsor

ultimo aggiornamento: 21-04-2020


Chi è Vincenzo De Luca, il presidente della Regione Campania

Chi è Luca Zaia, il presidente della Regione Veneto