Renzi attacca: "Conte è una banderuola, non ha dignità"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Renzi attacca: “Conte è una banderuola, non ha dignità”

Matteo Renzi

In un acceso dibattito su Mattino Cinque, Matteo Renzi critica Giuseppe Conte chiamandolo a dimettersi dopo gli sviluppi del caso Bari.

Durante una puntata di Mattino Cinque, Matteo Renzi ha espresso critiche severe nei confronti dell’ex Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, etichettandolo come una “banderuola” politica, incapace di mantenere una posizione ferma.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Renzi ha sottolineato la reazione di Conte al caso Bari, dove, di fronte alle indagini, ha deciso di ritirarsi dalle primarie, come un esempio lampante della sua mancanza di coerenza e dignità. “‘Sto Giuseppe Conte…È una banderuola che va dove lo porta il vento per tenere la cadrega,” ha dichiarato Renzi, aggiungendo che “se hai un minimo di dignità lascia la poltrona, ma non lo sa fare“.

MATTEO RENZI
MATTEO RENZI

La critica di Renzi a Conte e al sistema

Non è la prima volta che Renzi si scaglia contro figure e protagonisti di spicco della politica italiana. Precedentemente, aveva già rivolto le sue frecce contro il leader del Movimento Cinque Stelle per la gestione di varie tematiche, quali lo scandalo del voto di scambio in Puglia accaduto poco tempo fa. Renzi mantiene una posizione di garantismo, sottolineando come la sua critica vada oltre il singolo episodio giudiziario, sempre a Mattino Cinque: “Non commento le indagini e mantengo il mio garantismo. Per me vale la politica, non il giustizialismo.”

Il conflitto tra i due ex premier

La disputa tra Renzi e Conte non si ferma alla questione delle dimissioni ma tocca temi profondi della politica e dell’etica. Renzi, descrivendo la sua visione politica, contrappone le sue idee a quelle di Conte e del sistema politico rappresentato da Michele Emiliano in Puglia, facendo riferimento a questioni come il Tap, la Xylella, la Buona Scuola e l’Ilva. “Da sempre,” afferma Renzi, “noi siamo dalla parte opposta a Michele Emiliano“, evidenziando una chiara linea di demarcazione tra la sua visione di politica e quella dei suoi avversari, conclude così a Mattino Cinque.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 5 Aprile 2024 11:11

Conte rompe il campo largo: spaccatura M5S-Pd

nl pixel