Scontri Inter-Napoli, la Procura chiede condanne fino a cinque anni

Condanne fino a cinque anni per i responsabili degli scontri prima di Inter-Napoli. E’ questa la richiesta della Procura.

MILANO – E’ in corso la prima udienza per gli scontri avvenuti il 26 dicembre 2018 a pochi metri da San Siro prima di Inter-Napoli. La Procura ha avanzato una richiesta di condanna fino a 5 anni per i responsabili, anche della morte di Daniele Belardinelli. Entrando maggiormente nei dettagli per lo storico capo ultrà nerazzurro, Nino Ciccarelli, l’accusa ha chiesto 5 anni e 8 mesi. 3 anni e 8 mesi invece per Marco Piovella. Sul tavolo degli imputati ci sono anche altri tre ultrà che sono stati processati con il rito abbreviato.

L’udienza andrà avanti nei prossimi giorni con i giudici che a breve dovrebbero prendere una decisione definitiva sulla vicenda. Si tratta naturalmente di un percorso giudiziario molto lungo visto che molto probabilmente ci saranno i ricorsi sia in secondo che in terzo grado.

atto_ingiuntivo
fonte foto copertina https://pixabay.com/it/martello-libri-legge-tribunale-620011/

Scontri Inter-Napoli, la richiesta della Procura

La Procura ha avanzato la sua richiesta con condanne che vanno dai due ai cinque anni ma bisognerà vedere se i giudici accetteranno la proposta dell’accusa. Nei prossimi giorni l’udienza entrerà nel vivo nei prossimi giorni con la parola che passerà alla difesa. La sentenza è attesa a breve anche se si tratta di un primo passo di un lungo percorso giudiziario.

Le persone sul banco degli imputati sono i principali responsabili degli scontri tra i tifosi prima di Inter-Napoli. Era il 26 dicembre 2018 e a perdere la vita è stato Daniele Belardinelli. Per l’omicidio dell’ultrà di Varese è in corso un altro filone d’indagine, collegato al principale, ma che vede tra le persone indagate tifosi del Napoli. La vicenda sembra essere vicina alla conclusione anche se per avere delle condanne definitive molto probabilmente bisognerà aspettare il secondo e il terzo grado di giudizio.

fonte foto copertina https://twitter.com/marziadegiuli

ultimo aggiornamento: 11-03-2019

X