Elezioni in Sardegna, vince Solinas, ancora male il Movimento Cinque Stelle

In Sardegna vince Solinas del Centrodestra. Secondo Zedda, tracollo del Movimento Cinque Stelle.

Anche in Sardegna vince il Centrodestra. La Lega non riesce a ripetere gli ottimi risultati ottenuti in occasione delle regionali in Abruzzo ma si gode l’inizio dell’era Solinas, primo governatore leghista. Male il Movimento Cinque Stelle che perde la metà dei voti presi in occasione delle politiche.

Elezioni in Sardegna, le parole di Christian Solinas

E’ Christian Solinas il nuovo presidente della Sardegna. “Oggi – dichiara il neo governatore riportato dall’ANSA – ha vinto la Sardegna. Ringrazio tutti per la fiducia, è stato premiato il progetto che abbiamo presentato. 14 punti sono un dato incontrovertibile, non ha mai visto un testa a testa“.

Christian Solinas
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/christiansolinaspresidente

La resa di Zedda: Ho augurato a Solinas buon lavoro

La resa era arrivata poco prima in conferenza stampa dal suo avversario Massimo Zedda: “Il risultato dà la vittoria al Centrodestra. Io ho provato a chiamare Solinas me gli ho mandato un messaggio di buon lavoro“.

Elezioni in Sardegna, lo spoglio delle schede

Superata la metà dello scrutinio Quorum/Youtend ha di fatto ufficializzato la vittoria del Centrodestra e il calo esponenziale del Movimento Cinque Stelle. Il quadro presenta Christian Solinas (centrodestra) avanti di circa quattordici punti su Massimo Zedda (Centrosinistra) e, staccato, Francesco Desogus (M5s)

Al raggiungimento dello spoglio di quasi la metà dei seggi, la vittoria del candidato di Centrodestra è di fatto certa. Confermate le sensazioni negative per quanto riguarda il Movimento Cinque Stelle, alle spalle del Centrodestra e anche del Centrosinistra.

fonte foto https://twitter.com/abollis

15.37 – Emergono le prime previsioni di voto che confermerebbero la vittoria di Solinas, candidato per la coalizione del Centrodestra.

13.35 – Gli ultimi dati, ancora molto parziali, vedono il candidato di Centrodestra (Solinas) leggermente in vantaggio su quello di Centrosinistra.

12.10 – Nonostante il calo, stando ai primi dati il Movimento Cinque Stelle sarebbe il primo partito della Sardegna, schiacciato però dalle percentuali delle coalizioni di Centrosinistra e Centrodestra. Preoccupa il fatto che le previsioni prevedono quasi il 50% in meno dei voti prese alle politiche di circa un anno fa.

11.30 – Stando ai dati raccolti, l’affluenza alle urne dovrebbe essere stata del 53% circa.

10.50 – A circa quattro ore dall’inizio delle operazioni di spoglio, il Centrosinistra sarebbe in leggero vantaggio sul Centrodestra, un segnale inaspettato ma decisamente parziale visto che i dati raccolti provengono solo da pochissimi seggi elettorali.

Elezioni in Sardegna, urne chiuse alle 22

In Sardegna le urne sono state aperte alle 6:30 di domenica 24 febbraio 2019. Alle 12 l’affluenza era del 16,7% con le urne che sono state chiuse alle 22.

Le elezioni sono un vero e proprio test per i partiti in vista delle elezioni europee ma anche delle amministrative in programma tra maggio e giugno. La tensione resta comunque alta in Sardegna visto che nella mattinata odierna ci sono stati degli scontri durante la protesta del latte.

Elezioni, seggio (fonte foto: agrigentooggi.it)

Elezioni in Sardegna, l’affluenza alle ore 12

Alle ore 12 l’affluenza è stata del 16,7%. Una percentuale non altissima ma si attendono gli altri dati per cercare di capire se si potrà superare quella di 52,2% delle ultime elezioni. Andando nei dettagli nella zona di Cagliari si è registrato il 18,5%. Subito dopo Carbonia Iglesias (16,61%), Olbia Tempio (16,28%), Ogliastra (16,24%), Sassari (16,04%) mentre la più bassa è stata registrata a Nuoro (15,78%).

fonte foto copertina www.agrigentooggi.it

ultimo aggiornamento: 26-02-2019

X