Riunione del Cts in vista del prossimo dpcm. Resta il distanziamento sui treni, no a discoteche e stadi.

ROMA – Si è svolta nel pomeriggio di mercoledì 5 agosto 2020 la riunione del Cts in vista del prossimo dpcm. Come riportato dal Corriere della Sera, gli orientamenti delle autorità sanitarie dovrebbero essere state anticipate dal premier Conte nelle interviste rilasciate alla stampa.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Treni

I fari puntati sono naturalmente sui treni. Come annunciato dal ministro Speranza in Senato, il distanziamento dovrebbe essere confermato anche sui convogli regionali e non solo quelli nazionali. L’ultima parola spetterà ai governatori che in alcune zone hanno autorizzato la possibilità di viaggiare con il 100% dei posti a sedere.

Aerei

Dovrebbe essere confermata anche l’autorizzazione a volare a pieno carico per gli aerei perché il sistema di ventilazione garantisce la sicurezza. Nel documento il Cts si impegna a spiegare la differenza tra il sistema aeroportuale e quello ferroviario. Ovviamente sarà possibile se le compagnie aeree rispetteranno le altre norme.

Discoteche e stadi

Nuova frenata, invece, per quanto riguarda le discoteche e gli stadi. La questione degli impianti sportivi sarà affrontata solo alla vigilia del campionato in base alla curva epidemiologica. Anche se in questo caso l’ultima parola spetterà al Governo.

nuovo san siro nuovo stadio Kristoffer Ajer Matias Zaracho De Paul Kevin Bonifazi Adama Soumaoro Igli Tare San Siro André Silva Pepe Reina Milan-Brescia Giuseppe Sala
San Siro

Fiere e sagre

Ripartono le fiere e le sagre anche se in molte regioni c’è già stato il via libera dei singoli governatori. Il Cts raccomanda il rispetto delle norme anti-coronavirus per evitare la creazione di nuovi focolai.

Termoscanner

L’altra grande novità di questo dpcm dovrebbe riguardare il termoscanner che non sarà obbligatorio negli uffici pubblici e privati. Si raccomanda ai cittadini di non uscire in caso di febbre superiore ai 37,5°.

Mascherine

Il Cts raccomanda l’uso delle mascherine e di tutte le misure di precauzione per evitare la ripresa dell’epidemia. E nel nuovo dpcm ci dovrebbe essere la proroga dell’obbligo dei dispositivi di protezione nei luoghi chiusi e all’esterno dove non ci sarà la possibilità di rispettare il distanziamento.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 06-08-2020


Zingaretti ‘blinda’ la ministra Lamorgese: nessun rimpasto

Il Governo toglie il segreto dagli atti del Cts