Ruba aereo dell’Alaska Airlines e decolla dall’aeroporto di Seattle. La ‘fuga’ termina con il velivolo che precipita e si schianta al suolo. Morto l’uomo alla guida.

Una scena da film americano si è consumata all’aeroporto internazionale di Seatte-Tacoma di Seattle, dove un aereo è partito senza autorizzazione da parte della torre di controllo… e senza passeggeri. Stando alle prime indiscrezioni, alla guida del velivolo ci sarebbe stato un dipendente dell’Alaska Airlines, probabilmente un meccanico. che avrebbe deciso di mettersi alla guida dell’Horizon Air Q400.

L’uomo ha fatto decollare l’aereo e si sarebbe schiantato dopo circa un’ora di volo. Le prime ricostruzioni da parte degli inquirenti parlano di un suicidio spettacolare, insomma, un modo originale di togliersi la vita che mette comunque alla berlina i sistemi di sicurezza dell’aeroporto.

Meccanico ruba aereo dell’Alaska Airlines e si schianta al suolo

Stando ad alcune testimonianze raccolte dai media statunitensi sembra che il velivolo fosse inseguito da alcuni aerei militari americani che si sarebbero levati in volo subito dopo l’allarme lanciato dalla torre di controllo. L’accaduto sarà oggetto di un’indagine da parte delle autorità.

Secondo alcuni resta ancora viva l’ipotesi di un fallito attentato terroristico. L’inchiesta proverà a spiegare come possa aver avuto luogo il furto di un aereo e soprattutto farà luce sulle reali intenzioni del pilota. Ancora da chiarire infatti se l’uomo si sia volontariamente tolto la vita o se abbia perso il controllo del mezzo e si sia schiantato al suolo in maniera accidentale fallendo così quella che sarebbe potuta essere la sua missione iniziale, ostacolata dal pronto intervento dei caccia militari che avrebbero dunque evitato il peggio scortando l’aereo in una zona deserta.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
alaska airlines america esteri evidenza scelte della redazione

ultimo aggiornamento: 11-08-2018


Germania, arrestato l’ex ciclista Jan Ullrich per tentato omicidio

Erdogan attacca gli Usa: “Devono rispettare la sovranità della Turchia”