Russia, si dimette il premier Medvedev: al via la modifica della Costituzione

Russia, si dimette il premier Medvedev: Mishustin il nuovo primo ministro

Russia, si dimette il premier Dmitrij Medvedev. Una decisione presa per accelerare la modifica della Costituzione ipotizzata da Putin.

MOSCA (RUSSIA) – Russia, si dimette il premier Dmitrij Medvedev. Il primo ministro, con l’intero esecutivo, ha deciso di fare un passo indietro per permettere la modifica della Costituzione ipotizzata dal presidente Putin. Una variazione che consentirebbe al Parlamento di scegliere il nuovo leader.

Secondo molto analisti, la scelta è stata fatta dall’inquilino del Cremlino per garantirsi un futuro al potere al termine del suo ultimo mandato da presidente che ha scadenza il 2024.

Russia, si dimette il premier Medvedev: i prossimi passaggi

Le dimissioni del premier Medvedev sono il primo passo per arrivare alla modifica della Costituzione. Il presidente Putin ha dato mandato al governo adempiere ai propri obblighi fino alla formazione di un nuovo Gabinetto. Il leader russo, inoltre, dovrebbe dare vita anche alla carica di vice capo del Consiglio di Sicurezza e assegnarla proprio al primo ministro dimissionario.

Il passo indietro di Medvedev sembra aprire alla possibilità di vedere Putin come premier al termine del suo secondo e ultimo mandato di presidente con scadenza fissata al 2024. Ipotesi confermate dagli analisti anche se per averne la certezza bisognerà aspettare ancora qualche anno.

Vladimir Putin
Fonte foto: http://en.kremlin.ru/

La modifica della Costituzione

Nelle prossime settimane dovrebbero iniziare i lavori per modificare la Costituzione. Al termine di questi non spetterebbe più al presidente confermare la candidatura del premier del Paese ma ai deputati della Duma, la Camera bassa del Paese.

Dopo l’elezione, il nuovo primo ministro sarà chiamato ad affrontare il voto del Parlamento per la lista dei ministri. “Il presidente sarebbe obbligato a nominarli – ha detto il presidente Putin – non potrebbe rifiutare le candidature confermare dal Parlamento“. Una revisione dei poteri per l’inquilino del Cremlino che a questo punto potrebbe nominare solo i vertici di difesa e di sicurezza.

Russia, Mishustin il nuovo premier

La Duma ha approvato il nome di Mikhail Mishustin come nuovo premier. Nelle prossime ore è previsto il passaggio di consegne con la Russia che ha il suo primo ministro.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/Dmitry.Medvedev/

ultimo aggiornamento: 16-01-2020

X