Sale la febbre per Milan-Sassuolo: a San Siro saranno in 70 mila!

Sale la febbre per Milan-Sassuolo: a San Siro saranno in 70 mila!

Sabato prossimo, alle ore 18, si attende un clamoroso pienone a San Siro. Merito dell’entusiasmo di una squadra che sta viaggiando a mille all’ora

L’entusiasmo, in casa Milan, cresce di ora in ora. Dopo anni difficili, contrassegnati da risultati deludenti, continui cambi di proprietà e incertezza per un futuro complicato, la società rossonera sembra stia trovando serenità e un assetto dirigenziale solido e definitivo. La prima svolta è arrivata la scorsa estate, con il passaggio di proprietà da Yonghong Li ad Elliott. Quindi, uno stravolgimento dei quadri di vertice, con l’addio a Fassone-Mirabelli e l’arrivo prima di Leonardo e Maldini, quindi di Gazidis. Dopo un mese di dicembre complicato e l’addio ad un Gonzalo Higuain mai così tormentato, sembra essere arrivata una svolta molto apprezzata dai tifosi. Sabato prossimo, per Milan-Sassuolo, San Siro sarà pieno e pronto a ribollire di passione per la squadra rossonera.

Milan-Sassuolo, previsto il pubblico delle grandi occasioni

Milan-Sassuolo, gara valida per la 26° giornata di Serie A, sarà in programma a San Siro sabato 2 marzo alle ore 18, in una giornata ricca che vedrà in serata anche il derby Lazio-Roma.

Dovrebbero essere tra i 65 e i 70 mila gli spettatori che assieperanno il glorioso Giuseppe Meazza, per provare a spingere i rossoneri alla quarta vittoria consecutiva in campionato. Una stupenda risposta da parte dei tifosi, chiaramente entusiasti dell’andamento di una squadra in fase di decollo.

Nikola Kalinic Milan Sassuolo 2018
La rete di Nikola Kalinic contro il Sassuolo (fonte foto https://twitter.com/acmilan)

Milan: 26° di A, giornata sulla carta favorevole

La sfida contro un Sassuolo che non vince da quattro turni, comodamente a metà classifica, potrebbe essere sfruttata dal Milan per tentare un allungo in classifica. Le due romane, infatti, si sfideranno in un derby a eliminazione diretta (Roma quinta a un punto dai rossoneri, Lazio sesta a – 7 e con una partita in meno).

Potrebbero esserci stuzzicanti novità anche in prospettiva terzo posto. L’Inter è nel mirino, a soli due punti di distanza. I nerazzurri saranno impegnati a Cagliari nell’anticipo del venerdì sera. Eventuali buone notizie dalla Sardegna potrebbero contribuire a scatenare l’entusiasmo.

ultimo aggiornamento: 26-02-2019

X