Matteo Salvini infiamma il caso Segre: non conferma l’incontro con la senatrice a vita e rincara la dose: “Ho ricevuto un altro proiettile, non piango”.

Il caso Segre si trasforma in una polemica di rilevanza nazionale che riguarda molto da vicino Matteo Salvini. Il leader della Lega non ha confermato l’incontro con la senatrice a vita e poi ha rincarato la dose: “Ho ricevuto un altro proiettile, io non piango“.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Matteo Salvini non conferma l’incontro con Liliana Segre: “Gli incontri che non comunico io per quanto mi riguarda non ci sono”

Rispondendo alle domande dei giornalisti a margine della sua visita all’EICMA, il leader della Lega Matteo Salvini è tornato a riaccendere il caso Liliana Segre non confermando l’incontro con la senatrice a vita.

“L’incontro con la Segre l’avrò più avanti. Io gli incontri che ho li comunico, gli incontri che non comunico io per quanto mi riguarda non ci sono […]. Io ascolto, è una donna estremamente intelligente. Sono giovane, ho voglia di capire, di imparare e di ascoltare. Farà le sue scelte a prescindere da quello che suggerisce Salvini”.

Resta ora da capire se la senatrice a vita vorrà intervenire per fare luce sulla vicenda.

Liliana Segre
Roma 24/03/2018 – elezione del Presidente del Senato della Repubblica Italiana / foto Samantha Zucchi/Insidefoto/Image nella foto: Liliana Segre

Salvini rincara la dose: “A me è appena arrivato un altro proiettile, non piango”

L’ex ministro dell’Interno ha poi parlato dell’ennesimo proiettile che avrebbe ricevuto sottolineando come lui non pianga. Una sottolineatura che però non è piaciuta. “A me è appena arrivato un altro proiettile. Non piango. In un Paese civile non dovremmo rischiare né io né la Segre”.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
evidenza Liliana Segre Matteo Salvini politica primo piano

ultimo aggiornamento: 09-11-2019


Di Maio ‘gira le spalle’ al Pd, “Non siamo alleati”. I dem, così salta tutto

Il presidente Mattarella: “Europa senza muri è una grande opportunità”