Sea Watch 3, Salvini: Col piffero che attracca a Lampedusa

Migranti, Salvini blocca la Sea Watch 3: Col piffero che attracca a Lampedusa. Le chiese evangeliche pronte ad accogliere i migranti.

Continua il tira e molla tra la Sea Watch 3 e Matteo Salvini. La nave dell’Ong è entrata in acque italiane e ha ottenuto l’autorizzazione a gettare l’ancora al largo di Lampedusa.

Ma il Ministro dell’Interno non è intenzionato a concedere altre eccezioni. Dopo il grande comizio a Milano, il numero uno della Lega ha fatto sapere di non essere intenzionato a far attraccare la nave a Lampedusa.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Sea Watch 3, il commento di Matteo Salvini

Il leader della Lega ha commentato le recenti vicende della Sea Watch chiarendo la sua posizione di fronte alle accuse dell’Onu e di fronte alle critiche della Chiesa.

“Sono andato a letto seguendo un barcone a Lampedusa, mi sono alzato stamattina ed è ancora lì”.

“Sono state fatte diffide con la Guardia di Finanza, con la Polizia di Stato; abbiamo approvato decreti, regolamenti, questi se ne fregano e vanno avanti”.

Sea Watch
fonte foto https://twitter.com/seawatch_intl

Migranti, Salvini: Col piffero che la Sea Watch 3 attracca a Lampedusa

“Come ministro dell’Interno ho detto ‘costi quello che costi questo barcone non attracca e questi immigrati non scendono’. Perché altrimenti non esiste più la legge”.

“Vediamo questo tira e molla. Adesso hanno chiesto alla Capitaneria di Porto di prenderli a bordo perché li facciamo scendere noi: col piffero“.

Le chiese evangeliche pronte ad accogliere i migranti

Intanto dai vertici delle chiese evangeliche è arrivata la disponibilità ad accogliere i migranti nei centri di accoglienza, un tentativo per provare a convincere Matteo Salvini ad autorizzare lo sbarco delle persone a bordo della nave dell’Ong.

I riflettori restano puntati comunque sul premier Giuseppe Conte, che in occasione delle vicende dispute tra Salvini e le Ong è riuscito sempre a trovare una risoluzione più o meno condivisa da tutti.

Fonte foto copertina: https://www.facebook.com/salviniofficial

ultimo aggiornamento: 19-05-2019

X