In Sardegna, alcuni banditi hanno assaltato un furgone portavalori. Sono stati esplosi diversi colpi d’arma da fuoco.

Gli attacchi ai furgoni portavalori non sono un qualcosa di comune. Accadono spesso nei film e nei videogiochi, ma è piuttosto raro che dei banditi tentino il “colpo grosso”, cercando di assaltare un furgone portavalori al fine di rubare il bottino contenuto all’interno del mezzo. Ebbene, è proprio quello che è successo questa mattina in Sardegna, sulla Statale 130, dove alcuni malviventi hanno provato a rubare quanto contenuto nel mezzo. Due Suv hanno bloccato la strada al furgone della Mondialpol, al chilometro 30 di Siliqua, in direzione di Iglesias. L’assalto non è andato a buon fine.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

La dinamica

Sono stati esplosi diversi colpi d’arma da fuoco nei confronti del furgone portavalori. Per rispondere al fuoco, gli addetti alla sicurezza della Mondialpol hanno attivato il dispositivo che macchia le banconote. Da ciò, l’assalto è fallito. Prima di fuggire, i banditi hanno dato fuoco alle due vetture usate per provare a rubare il bottino del furgone. Sono arrivati tempestivamente i carabinieri sul posto, da Iglesias e da Cagliari, con le forze dell’ordine attualmente al lavoro, al fine di capire chi possa essere stato. Il tratto incriminato della Statale, che collega Iglesias al capoluogo sardo, è stato al momento chiuso al traffico.

Specchietto Suv
Suv

Nella regione, è subito partito il piano regionale anticrimine. Da ciò, tutte le forze dell’ordine sono state mobilitate al fine di trovare i banditi che hanno provato a rubare il bottino contenuto nel furgone portavalori. La tentata rapina poteva finire decisamente peggio, a causa dello scontro a fuoco verificatosi, con i malviventi che hanno provato a rubare il bottino sparando sul furgone. Una vera e propria scena da film d’azione degno di Hollywood, che si è però verificata davvero. Per fortuna, senza gravi conseguenze.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

giallo

ultimo aggiornamento: 31-05-2022


Milano, commessa aggredita in pieno giorno: “Avevo paura di morire”

Bambino trovato morto in un trolley: “È morto per disidratazione”