Nomine Rai, è scontro tra Salvini e Berlusconi. Centrodestra a rischio
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

La Rai spacca il Centrodestra: ora è Salvini contro Berlusconi

Rai, è rottura tra Salvini e Berlusconi. Il vice-premier avverte: se non votano la fiducia stanno con il Pd. Coalizione a rischio.

Che il capitolo comunicazioni potesse creare qualche problema alla coalizione di Centrodestra era in realtà già chiaro da tempo. Su certe cose Silvio Berlusconi non transige e pretende ancora di dettare legge nonostante i numeri gli suggeriscano di chiudere un occhio per non rischiare di essere buttato giù dal carro dei vincitori.

Come fare soldi? 30 idee semplici per guadagnare

Due giorni al voto, Leu e Pd chiamano FI al voto contrario a Foa

L’ex Cavaliere non avrebbe gradito la nomina di Foa alla Rai e si sarebbe aspettato una chiamata chiarificatrice da parte di Matteo Salvini che invece non è arrivata. E in effetti per la Lega e il MoVimento non sembra essere necessaria. Foa ha bisogno dei voti di Lega e Cinque Stelle e di una manciata di voti da raccogliere nel mare magnum dell’opposizione. Non sarà semplice ma non sembra una missione impossibile. Il partito di Berlusconi si troverà così al fianco di Leu e Pd, raccogliendo l’invito a votare contro la nomina.

La commissione di Vigilanza Rai si riunirà tra due giorni e ratificherà la nomina di Foa nel caso in cui dovesse raccogliere i due terzi dei voti e gli occhi di Salvini saranno puntati sugli azzurri.

Centrodestra
Centrodestra (fonte foto https://www.facebook.com/SilvioBerlusconi/)

Salvini avverte Berlusconi: se votano contro stanno con il Pd

La piega presa dalla situazione non piace neanche a Matteo Salvini che ha deciso di passare alla linea dura anche per quanto riguarda il rapporto con i suoi alleati. Il concetto è semplice e suona come un out-out: se non votano la fiducia stanno con il Pd. E probabilmente il discorso non riguarda solo il presente, ma anche il futuro, con il leader della Lega che sarebbe pronto a uscire dall’alleanza di Centrodestra lasciando Berlusconi e la Meloni al proprio destino, ossia con una manciata di voti in tasca. Da Arcore la sensazione è che quello della Rai sia un pretesto adottato da Salvini per svincolarsi dalla coalizione e pianificare un futuro indipendente, forse da solo, forse ancora la fianco del MoVimento Cinque Stelle, ipotesi al momento difficile ma non ancora da scartare del tutto.

fonte foto https://www.facebook.com/SilvioBerlusconi/

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 30 Luglio 2018 9:24

Salvini su Twitter: “Tanti nemici, tanto onore”. Bufera sul ministro

nl pixel