La sentenza della Cassazione sul divorzio di Silvio Berlusconi. Veronica Lario dovrà restituire i 46 milioni di euro più interessi.

MILANO – La sentenza della Cassazione sul divorzio di Silvio Berlusconi. La Corte Suprema ha dato ragione ai giudici di secondo grado, rigettando il ricorso da parte di Veronica Lario. L’ex moglie del Cavaliere, quindi, dovrà restituire i 46 milioni di euro più interessi che si dovrebbero aggirare intorno a 15 milioni.

La sentenza della Cassazione

La sentenza della Cassazione, quindi, ha dato ragione al Cavaliere. Secondo quanto spiegato dai legali di Berlusconi, il leader di Forza Italia ha assolto ai propri obblighi di assistenza economica durante il matrimonio, costituendo in suo favore un patrimonio mobiliare ed immobiliare di grande valore.

Discorso diverso, invece, per la Lario che non ha assolutamente contribuito alla fortuna dell’ex marito. Secondo i giudici “il patrimonio ha consentito alla consorte di affrontare la fase successiva allo scioglimento del vincolo in condizioni di assoluta agiatezza“. Per questo la donna dovrà restituire l’assegno divorzile dal marzo 2019. Dal punto di vista di economico parliamo di una cifra che dovrebbe aggirarsi intorno ai milioni di euro, compresi gli interessi.

Green Pass, tutte le regole dal 1 settembre

Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi

La sentenza della Corte d’Appello

La Cassazione ha dato ragione alla Corte d’Appello. In secondo grado i giudici avevano azzerato l’assegno di mantenimento da 1,4 milioni di euro che era stato stabilito dal tribunale di Monza. Una sentenza che ha portato i legali della Lario a rivolgersi in Corte Suprema per ribaltare la decisione. “L’ex moglie – hanno precisato gli avvocati nel ricorso – ha rinunciato in giovane età alla carriera di attrice per dedicarsi interamente alla casa, alla famiglia e all’allevamento dei tre figli”.

Ma i giudici hanno dato ragione ancora una volta a Berlusconi che nei prossimi mesi dovrebbe ricevere 60 milioni di euro dalla ex moglie. E il percorso giudiziario del divorzio si è concluso in favore del leader di Forza Italia.


Tragedia in Sardegna, morto Columbu, il migliore amico di Arnold Schwarzenegger

Fentanil ed eroina, il nuovo mix letale che spaventa l’Italia