Serie A, i risultati di sabato 5 dicembre. Vincono Inter e Lazio. Alla Juventus il derby di Torino.

ROMA – Serie A, i risultati di sabato 5 dicembre. Nella prima sfida di giornata la Lazio vince in casa dello Spezia per 2-1. Un gol di Bonucci decide il derby di Torino. Nell’anticipo serale l’Inter vince 3-1 contro il Bologna.

Serie A, i risultati di sabato 5 dicembre

Di seguito i risultati di Serie A di sabato 5 dicembre, sfide valide per la decima giornata di campionato. (CLASSIFICA, PROBABILI FORMAZIONI e HIGHLIGHTS)

Spezia-Lazio 1-2
Juventus-Torino 2-1
Inter-Bologna 3-1

ROMELU LUKAKU
ROMELU LUKAKU

Serie A, Inter-Bologna 3-1: nerazzurri secondi

Inter-Bologna 3-1

Marcatori: 16′ Lukaku R. (I), 45′ Hakimi (I), 67′ Vignato (B), 70′ Hakimi (I)

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Bastoni; Hakimi (71′ Barella), Vidal (71′ Darmian), Brozovic, Gagliardini, Perisic; Lukaku R. (71′ Lautaro Martinez), Sanchez A. (90’+1 Eriksen) All. Conte

Bologna (4-2-3-1): Skorupski; De Silvestri, Tomiyasu, Danilo, Hickey (63′ Khailoti); Schouten, Medel (63′ Dominguez); Svanberg (63′ Vignato), Soriano, Barrow (79′ Rabbi); Palacio (79′ Vergani). All. Mihajlovic

Arbitro: Sig. Paolo Valeri di Roma 2

Note: Ammoniti: Hakimi (I); Hickey, Danilo (B). Angoli: 7-3 per l’Inter. Recupero: 0′ p.t.; 3′ s.t.

Parte bene l’Inter che crea diverse occasioni prima del vantaggio. Al 16′ Perisic crossa e Lukaku batte Skorupski. Dopo il vantaggio prova a reagire il Bologna con Barrow, ma è l’Inter ad andare ad un passo dal raddoppio con Lukaku e Hakimi. Proprio l’ex Borussia firma il raddoppio. Palla di Brozovic per il difensore che controlla e batte il portiere avversario in uscita.

Nella ripresa l’Inter continua a spingere sull’acceleratore, ma Skorupski si salva su Lukaku e Sanchez. Al 67′ il Bologna riapre il match. Azione sull’asse Palacio-Dominguez-Soriano e Vignato sul secondo pallo appoggia la palla in rete. Immediata la replica dell’Inter che firma il tris con il solito Hakimi. Questa volta il giocatore si mette in proprio e batte Skorupski. La squadra di Conte continua a spingere sull’acceleratore, ma Lautaro è impreciso. L’ultima chance è per gli ospiti: Handanovic nega la gioia a Vignato. Un successo che consente ai nerazzurri di restare agganciati al treno scudetto.

Serie A, Juventus-Torino 2-1: decide Bonucci nel finale

Juventus-Torino 2-1

Marcatori: 9′ N’Koulou (T), 77′ McKennie (J), 89′ Bonucci (J)

Juventus (4-4-2): Szczesny; Cuadrado, de Ligt, Bonucci, Danilo (71′ Alex Sandro); Kuluvesvki (57′ Ramsey), Bentancur (71′ McKennie), Rabiot, Chiesa; Dybala (90’+1 Bernardeschi), Cristiano Ronaldo. All. Pirlo

Torino (3-5-2): Sirigu; Lyanco, N’Koulou, Rodriguez R.; Singo, Meité, Rincon, Linetty (90’+1 Segre), Ansaldi (90’+3 Bonazzoli F.); Zaza (74′ Lukic), Belotti. All. Giampaolo

Arbitro: Sig. Daniele Orsato di Schio

Note: Ammoniti: Kulusevski, de Ligt, Cuadrado (J); Lyanco, Lukic, Bonazzoli F. (T). Espulso: al 90′ Pinsoglio (dalla panchina) per esultanza eccessiva. Angoli: 13-1 per la Juventus. Recupero: 1′ p.t.; 6′ s.t.

Il Torino passa in vantaggio al primo tiro in porta. N’Koulou risolve una mischia in area di rigore. La Juve prova a reagire, ma è il Torino ad andare vicino al raddoppio: Szczesny salva su Zaza. Prima del duplice fischio, ci prova Belotti: palla alta.

La Juventus trova il pareggio nella ripresa con Cuadrado, ma il Var annulla per il fuorigioco di Bonucci. La squadra di Pirlo fatica a creare occasioni. Ci prova Chiesa, para Sirigu. Proprio sugli sviluppi del corner, colpo di testa preciso di McKennie e palla in rete. Negli ultimi minuti la Juventus aumenta il forcing. Lyanco salva sulla conclusione di Dybala. Dal corner la palla arriva a Cuadrado, cross e colpo di testa di Bonucci per il 2-1. Non succede più nulla fino al triplice fischio. La Juventus vince in rimonta e si porta a 20 punti in classifica.

Serie A, Spezia-Lazio 1-2: colpo biancoceleste a Cesena

Spezia-Lazio 1-2

Marcatori: 15′ Immobile (L), 32′ Milinkovic-Savic S. (L), 64′ Nzola (S)

Spezia (4-3-3): Provedel; Ferrer, Chabot, Terzi, Bastoni S. (46′ Marchizza); Estevez (90′ Piccoli), Ricci M., Maggiore (65′ Deiola); Farias (65′ Agudelo), Nzola (90′ Mastinu), Gyasi. All. Italiano

Lazio (3-5-2): Reina; Luiz Felipe (89′ Hoedt), Acerbi, Radu; Lazzari M., Milinkovic-Savic S. (74′ Escalante), Lucas Leiva (74′ Parolo), Luis Alberto (59′ Akpa Akpro), Marusic; Pereira A., Immobile (59′ Caicedo). All. Inzaghi

Arbitro: Sig. Daniele Chiffi di Padova

Note: Ammoniti: Bastoni S., Terzi, Ricci M. (S); Akpa Akpro (L). Angoli: 4-0 per lo Spezia. Recupero: 0′ p.t.; 4′ s.t.

La prima chance è per i padroni di casa. Conclusione dalla distanza di Estevez, Reina si salva con l’aiuto del palo. Al primo tiro in porta la Lazio trova il vantaggio con il solito Immobile. Milinkovic ruba palla a Maggiore, assist per il numero 17 biancoceleste che non sbaglia davanti a Provedel. Prova a reagire la squadra di Italiano. Gyasi, però, è impreciso. La grande chance per il pareggio al 25′. Il mancino di Bastoni si stampa sul palo a Reina battuto. La Lazio, però, è implacabile e al secondo tiro in porta raddoppia. Punizione magistrale di Milinkovic-Savic. Prima dell’intervallo chance per Gyasi e Nzola, ma il punteggio non cambia.

Nella ripresa la Lazio abbassa un po’ i ritmi. Radu sulla linea salva la conclusione di Gyasi. Partita riaperta al 64′. Nzola punta il diretto avversario e con il mancino batte Reina. Non succede più nulla a Cesena se non un gol annullato dal Var per fuorigioco a Pereira. I biancocelesti ritrovano il successo e salgono a quota 17.

Vaccino Covid, quando farlo, come prenotarsi e da chi saremo chiamati

TAG:
calcio calcio news Inter Juventus Serie A sport

ultimo aggiornamento: 06-12-2020


Andrea Agnelli, da dieci anni presidente della Juventus

Nasce l’Europa League Conference, il regolamento della competizione