Serie A, 88 rigori nelle prime 19 partite di campionato: polemiche sulla VAR

La Var sta ‘uccidendo’ la Serie A? In Italia record di rigori, in Europa si fischia meno e si gioca di più

Polemiche sulla Var: in Italia 88 calci di rigore nelle prime diciannove partite della stagione. La Serie A vanta un primato forse poco invidiabile.

Con la Var la Serie A diventa la patria dei rigori. Nel girone di andata della stagione 2019-2020 sono state assegnati 88 penalty. Mai così tanti dalla stagione 2005-2006 e soprattutto più di quanti ne siano stati assegnati nel resto d’Europa in questa prima parte di stagione.

Serie A, i calci di rigori assegnati nella prima metà di stagione 2019-2020

L’iper-efficienza della VAR secondo molti sta trasformando il campionato italiano in un gioco da tavola dove non si tiene conto della dinamica del gioco ma solo dell’applicazione più o meno alla lettera di un regolamento che presenta ancora delle zone d’ombra.

Sul fuorigioco la VAR è uno strumento utile

Se sul fuorigioco non ci sono dubbi sulla validità dello strumento tecnologico a disposizione della classe arbitrale, su tutto il resto le perplessità restano tante. Anche perché manca un metodo di applicazione unanime. Molte volte gli arbitri di campo sono stati chiamati allo schermo per azioni di facile interpretazione, troppe volte episodi ben più complessi sono stati liquidati in pochi secondi quando avrebbero meritato un’analisi decisamente più accorta.

VAR
fonte foto https://twitter.com/AIA_it

I falli di mano restano un’incognita circondata da un’ombra di discrezionalità

Il grande dilemma resta legato ai falli di mano. I difensori stanno imparando a giocare uno contro uno con le mani dietro la schiena (una posizione del corpo innaturale nella dinamica), ma neanche questo basta a limitare o spegnere le polemiche.

Le trattenute ‘accentuate’ dai replay della Var?

Anche sulle trattenute restano dubbi. Molte azioni viste a velocità normale, di gioco, sembrano regolari o evidenziano una caduta troppo accentuata rispetto alla trattenuta. Al monitor della Var se la maglia si allunga è calcio di rigore. Punto. Secondo i critici è come se si perdesse contatto con la realtà.

In Europa si fischia meno e si gioca di più

Numeri alla mano, anche per quanto riguarda i cartellini la Serie A vanta il primato in questa prima metà della stagione. Il risultato complessivo e insindacabile, è che all’estero gli arbitri fischiano di meno, le partite sono meno spezzettate, più veloci. Si gioca di più e lo spettacolo ne guadagna.

Di seguito il video dell’incontro con gli allenatori italiani sulla Var

ultimo aggiornamento: 16-01-2020

X