Serie A risultati domenica 9 febbraio 2020: il resconto

Serie A, Inter-Milan 4-2: nerazzurri di nuovo in vetta alla classifica dopo una rimonta epica

Serie A, i risultati di domenica 9 febbraio 2020. Derby pazzesco a Milano con l’Inter che vince in rimonta. La Lazio vince in casa del Parma.

ROMA – Serie A, i risultati di domenica 9 febbraio 2020. Il derby lo vince l’Inter e aggancia in vetta la Juventus. La Lazio resta in scia. Colpo Lecce a Napoli, cade il Cagliari a Genoa. Pareggio tra Brescia e uDINESE.

Serie A, i risultati di domenica 9 febbraio 2020

Di seguito i risultati delle sfide di domenica 9 febbraio 2020, valide per la ventitreesima giornata di Serie A (LA CLASSIFICA e GLI HIGHLIGHTS)

Spal-Sassuolo 1-2
Brescia-Udinese 1-1
Genoa-Cagliari 1-0
Napoli-Lecce 2-3
Parma-Lazio 0-1
Inter-Milan 4-2

Risultati Serie A, Inter-Milan: rimonta di carattere per la squadra di Conte

Inter-Milan 4-2

Marcatori: 39′ Rebic (M), 46’+1 Ibrahimovic (M), 50′ Brozovic (I), 53′ Vecino (I), 70′ de Vrij (I), 90’+2 Lukaku R. (I)

Inter (3-5-2): Padelli; Godin, de Vrij, Skriniar; Candreva (81′ Moses), Vecino, Brozovic, Barella, Young (90’+5 Biraghi); Sanchez A. (72′ Eriksen), Lukaku R. All. Conte

Milan (4-4-1-1): Donnarumma G.; Conti, Kjaer, Romagnoli A., Hernandez T.; Castillejo (80′ Rafael Leao), Kessié (83′ Paquetà), Bennacer, Rebic (84′ Bonaventura); Calhanoglu; Ibrahimovic. All. Pioli

Arbitro: Sig. Fabio Maresca di Napoli

Note: Ammoniti: Vecino, Skriniar, Barella, Lukaku R. (I); Kessié, Conti A. (M). Angoli: 7-6 per l’Inter. Recupero: 1′ p.t.; 4′ s.t.

Il primo squillo della partita arriva dal piede destro di Ibrahimovic che ci prova con una girata al volo che termina alto sopra la traversa. All’ottavo minuto conclusione dalla lunga distanza di Calhanoglu che si stampa sul palo alla destra di Padelli.

Il primo tentativo dell’Inter arriva al 18′ minuto con un colpo di testa di Godin su corner battuto da Sanchez, il pallone accarezza il palo alla destra di Donnarumma. Al 23′ sgroppata di Lukaku sulla destra, pallone basso nel cuore dell’area di rigore per Vecino che non riesce ad angolare la sua conclusione, bravo Donnarumma a farsi trovare pronto.

Al 39′ arriva il meritatissimo vantaggio del Milan. Sventagliata dalla destra in area di rigore, sponda di testa di Ibrahimovic e tocco sotto misura di Rebic che sblocca il risultato. Al primo minuto di recupero il Milan approfitta del momento positivo e trova il gol del raddoppio con Zlatan Ibrahimovic che in dieci minuti con un assist e un gol indirizza la partita.

Ad inizio ripresa l’Inter alza i ritmi e accorcia le distanze al cinquantesimo minuto con una splendida conclusione dalla lunga distanza di Marcelo Brozovic che termina all’angolino alla destra di Donnarumma. Passano due minuti e la squadra di Conte pareggia i conti con una conclusione ravvicinata di Vecino che rimette il risultato in parità. Al 70′ l’Inter completa la rimonta e passa addirittura in vantaggio con un colpo di testa di de Vrij su corner di Antonio Candreva.

All’80’Eriksen sfiora l’euro-gol con una punizione quasi da centrocampo che si stampa sull’incrocio dei pali. Al novantesimo trema San Siro per il colpo di testa ravvicinato di Zlatan Ibrahimovic che si stampa sul palo a portiere battuto. In pratica sul ribaltamento di fronte l’Inter trova il colpo del k.o. con il colpo di testa ravvicinato di Lukaku che schiaccia in rete un cross dalla destra di Moses.

Inter-Milan
L’esultanza di Lukaku dopo il gol (fonte foto https://www.facebook.com/Inter/)

Risultati Serie A, Parma-Lazio 0-1, diciotto risultati utili consecutivi per la squadra di Simone Inzaghi

Parma-Lazio 0-1

Marcatori: 40′ Caicedo

Parma (4-3-3): Colombi; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo (79′ Pezzella Giu.); Hernani, Brugman (61′ Kulusevski), Kurtic; Caprari (67′ Sprocati), Cornelius, Kucka. All. D’Aversa

Lazio (3-5-2): Strakosha; Patric, Luiz Felipe, Acerbi; Marusic (57′ Lazzari M.), Parolo, Lucas Leiva (82′ Cataldi), Luis Alberto, Jony; Caicedo (62′ Correa), Immobile. All. Inzaghi S.

Arbitro: Sig. Marco Di Bello di Brindisi

Note: Ammoniti: Kucka, Caprari, Bruno Alves (P); Caicedo, Lucas Leiva (L). Angoli: 7-6 per il Parma. Recupero: 2′ p.t.; 3′ s.t.

Parma-Lazio
La rete di Caicedo (fonte foto https://www.facebook.com/SSLazioOfficialPage/)

Grande inizio di partita da parte del Parma che attacca con convinzione e costanza tenendo alto il proprio baricentro e mettendo in difficoltà la Lazio che fatica a costruire la propria manovra dalle retrovie. La squadra di Simone Inzaghi cresce con il trascorrere dei minuti e cerca spazio approfittando degli spazi concessi dai ducali sulle corsie esterne. Al 40′ Lazio in vantaggio con Caicedo che raccoglie un cross dalla destra e da distanza ravvicinata gira in rete dopo un tocco di Immobile. L’arbitro attende la segnalazione del VAR chiamato a valutare un tocco di mano dello stesso Immobile che non c’è. gol convalidato.

Anche nella ripresa il Parma non rinuncia a fare gioco e a tenere alta la linea del pressing ma la Lazio soffre poco e riparte bene. Al 69′ occasione per il Parma con Gagliolo che raccoglie una respinta corta del portiere della Lazio e conclude con il destro da buona posizione a porta praticamente sguarnita. Il calciatore del Parma strozza la conclusione con quello che non è il suo piede e manda sul fondo.

Risultati Serie A, Brescia-Udinese 1-1, le emozioni tutte nel finale

Brescia-Udinese 1-1

Marcatori: 81′ Bisoli, 90’+2 De Paul (U)

Brescia (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Chancellor, Cistana, Martella; Bisoli, Tonali, Dessena (69′ Bjarnason); Spalek (59′ Zmrhal); Ayé, Balotelli (85′ Donnarumma Alf.). All. Diego Lopez

Udinese (3-5-2): Musso; De Maio, Troost-Ekong, Nuytinck; Stryger Larsen, Fofanà, Jajalo (53′ Mandragora), de Paul, Sema (79′ Zeegelaar); Okaka, Lasagna (72′ Nestorovski). All. Gotti

Arbitro: Sig. Marco Piccinini di Forlì

Note: Ammoniti: Jajalo, Sema, Fofanà (U). Angoli: 4-9 per l’Udinese. Recupero: 1′ p.t.; 5′ s.t.

Avvio di partita a tinte bianconere con l’Udinese che sfiora il vantaggio con una bella conclusione di Lasagna che si stampa sulla traversa. I padroni di casa soffrono e non poco nel corso della prima frazione di gara e si aggrappano disperatamente al proprio portiere, migliore in campo per le Rondinelle per quanto riguarda i primi quarantacinque minuti.

Il secondo tempo, in linea con il primo, non regala grandissimi emozioni almeno fino al minuto 81, quando Bisoli porta in vantaggio il Brescia approfittando di un errore della retroguardia bianconera che non riesce a liberare la propria area di rigore e lascia il pallone nelle disponibilità di Bisoli che calcia a botta sicura e non sbaglia.

È furente la reazione dell’Udinese che pareggia meritatamente nel secondo minuto di recupero del solito Rodrigo de Paul che va a segno con una conclusione dal limite dell’area piccola.

Brescia-Udinese
Okaka in azione (fonte foto https://www.facebook.com/UdineseCalcio1896/)

Risultati Serie A, Napoli-Lecce 2-3: nuova crisi per Gattuso

Napoli-Lecce 2-3

Marcatori: 30′ Lapadula (L), 47′ Milik (N), 60′ Lapadula (L), 82′ Mancosu Mar. (L), 90′ Callejon (N)

Napoli (4-3-3): Ospina; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Lobotka (46′ Mertens), Demme, Zielinski; Politano (62′ Callejon), Milik, Insigne L. (77′ Lozano) All. Gattuso

Lecce (4-3-1-2): Vigorito; Rispoli, Lucioni, Rossettini, Donati; Deiola (90’+1 Paz), Majer (68′ Petriccione), Barak; Saponara; Falco (75′ Mancosu Mar.), Lapadula. All. Liverani

Arbitro: Sig. Antonio Giua di Sassari

Note: Ammoniti: Koulibaly, Zielinski, Milik, Mario Rui, Demme (N); Rispoli, Vigorito, Petriccione (L). Angoli: 10-4 per il Napoli. Recupero: 0′ p.t.; 5′ s.t.

Parte forte il Napoli che prova a farsi vedere in avanti con una conclusione insidiosa di Insigne che non trova lo specchio della porta. Dopo trenta minuti di bel Napoli a passare in vantaggio è il Lecce con Lapadula che raccoglie una respinta corta di Ospina e mette il pallone in fondo al sacco. La reazione del Napoli è affidata al solito Lorenzo Insigne, ma il suo tentativo si stampa sul palo.

Il Napoli torna in campo con la giusta determinazione e agguanta il gol del pareggio al secondo minuto della ripresa con Milik. Il Lecce reagisce da grande squadra e dopo appena due minuti sfiora il nuovo vantaggio con il solito Lapadula. Bravo nell’occasione Ospina che disinnesca la minaccia. I giallorossi attaccano con ordine e determinazione e vanno a segno al minuto sessanta ancora con il solito Lapadula che raccoglie un cross dalla destra e batte il portiere da distanza ravvicinata.

Il Lecce blinda la clamorosa vittoria al San Paolo al minuto 83 con un bel calcio di punizione di Mancosu che non lascia scampo a Ospina. Nel finale il Napoli accorcia le distanze con un bel gol in mezza rovesciata di Callejon che riaccende le speranze degli Azzurri.

Napoli-Lecce
Lapadula mattatore al San Paolo (fonte foto https://twitter.com/kkoulibaly26)

Risultati Serie A, Genoa-Cagliari 1-0: Pandev da tre punti

Genoa-Cagliari 1-0

Marcatori: 43′ Pandev

Genoa (3-5-2): Perin; Biraschi, Soumaoro, Masiello A.; Ghiglione (39′ Pandev), Sturaro, Radovanovic, Schone (52′ Ankersen), Criscito; Pinamonti (74′ Cassata), Sanabria. All. Nicola

Cagliari (4-3-1-2): Cragno; Cacciatore (24′ Mattiello), Klavan (77′ Pereiro), Pisacane, Pellegrini Lu.; Faragò (14′ Walukiewicz), Ionita, Nandez; Nainggolan; Simeone, Joao Pedro. All. Maran

Arbitro: Sig. Gianpaolo Calvarese di Teramo

Note: Ammoniti: Pinamonti, Radovanovic, Sturaro (G); Cacciatore, Simeone, Nainggolan, Pereiro, Mattiello, Nandez (C). Angoli: 5-3 per il Genoa. Recupero: 4′ p.t.; 4′ s.t.

Partita importante tra due squadre a caccia di tre punti preziosissimi per la classifica. La prima occasione degna di nota è del Cagliari ma la bella azione corale si spegne sul fondo per un corner non sfruttato dai sardi. Una partita arida di emozioni si sblocca nel finale di primo tempo con Pandev che entra in campo al posto dell’infortunato Ghiglione, tocca il primo pallone e lo scaglia verso la porta regalando il gol del vantaggio al Grifone.

Poche emozioni nella ripresa con il Genoa che difende in maniera ordinata e il Cagliari che riesce a farsi veder in avanti solo intorno alla mezz’ora con una conclusione di Joao Pedro. I sardi sfiorano il pareggio in pieno recupero ancora con Joao Pedro che non inquadra lo specchio della porta da posizione favorevole.

Genoa-Cagliari
Il mancino di Pandev (fonte foto https://www.facebook.com/genoaCFCofficial/)

Risultati Serie A, Spal-Sassuolo 1-2: nero-verdi di rimonta

Spal-Sassuolo 1-2

Marcatori: 23′ Bonifazi (Sp), 65′ rig. Caputo (Sa), 90′ Boga (Sa)

Spal (3-5-2): Berisha; Tomovic, Vicari, Bonifazi; Strefezza, Dabo (41′ Murgia), Missiroli, Castro L. (60′ Valoti), Reca; Di Francesco F. (85′ Valdifiori), Petagna. All. Semplici

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Toljan, Romagna, Ferrari G. M., Kyriakopoulos; Obiang, Locatelli M.; Berardi D., Traorè H. (46′ Defrel), Boga; Caputo (90’+2 Magnani). All. De Zerbi

Arbitro: Sig. Piero Giacomelli di Trieste

Note: Ammoniti: Dabo, Strefezza (Sp); Obiang, Locatelli M., Kyiriakopoulos, Consigli (Sa). Angoli: 1-6. Recupero: 1′ p.t.; 3′ s.t.

Derby subito molto divertente con occasioni da una parte e dall’altra anche se i portieri non corrono particolari pericoli. Il match si sblocca al 23′ con il primo gol con la maglia estense di Bonifazi che di testa mette la palla in rete dopo un’uscita sbagliata di Consigli. Prova a reagire la squadra di De Zerbi ma è sempre la compagine di casa più pericolosa e Di Francesco va vicino al raddoppio.

Nella ripresa subito un’occasione per parte prima del pareggio firmato da Caputo dagli undici metri per in fallo di Tomovic su Boga. La partita si infiamma e il Sassuolo centra addirittura il colpaccio al novantesimo minuto con Boga che regala tre punti d’oro ai nero-verdi.

Spal-Sassuolo
La rete decisiva di Boga (fonte foto https://twitter.com/BogaJeremie)

fonte foto copertina https://www.facebook.com/Inter/

ultimo aggiornamento: 10-02-2020

X