Serie A, i risultati di domenica 20 febbraio 2022. L’Inter perde contro il Sassuolo. Pari Lazio.

ROMA – Serie A, i risultati di domenica 20 febbraio 2022. L’Inter non sfrutta il passo falso del Milan andando a perdere in casa con il Sassuolo. L’Atalanta per contro la Fiorentina. 1-1 in Udinese-Lazio e Venezia-Genoa.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Udinese-Lazio 1-1: pari alla ‘Dacia Arena’

Udinese-Lazio 1-1

Marcatori: 5′ Deulofeu (U), 45′ Felipe Anderson (L)

Udinese (3-5-2): Silvestri; Rodrigo Becao, Pablo Marì, Perez N.; Soppy (62′ Zeegelaar), Arslan (63′ Pereyra R.), Walace, Makengo, Molina N.; Deulofeu (73′ Success), Beto. All. Cioffi

Lazio (4-3-3): Strakosha; Marusic, Luiz Felipe, Patric, Hysaj; Milinkovic-Savic S., Cataldi, Basic (78′ Anderson A.); Pedro (23′ Cabral J.), Felipe Anderson, Zaccagni. All. Sarri

Arbitro: Sig. Luca Massimi di Termoli

Note: Ammoniti: Arslan, Perez N., Makengo (U); Cataldi, Zaccagni (L). Angoli: 2-12 per la Lazio. Recupero: 0′ p.t.; 3′ s.t.

Pronti, via e l’Udinese trova il vantaggio. Cross di Molina, sponda di Perez e tap-in vincente di Deulofeu. Ancora bianconeri pericolosi, Makengo da due passi non inquadra la porta. Allo scadere del tempo la Lazio pareggia. Sugli sviluppi di un calcio piazzato, Zaccagni la spizza e Felipe Anderson di testa realizza l’1-1.

Nella ripresa succede praticamente poco se non una conclusione dalla distanza di Molina che si stampa sulla traversa. Termina 1-1 alla Dacia Arena.

Inter-Sassuolo 0-2: a segno Raspadori e Scamacca

Inter-Sassuolo 0-2

Marcatori: 8′ Raspadori, 26′ Scamacca

Inter (3-5-2): Handanovic; Skriniar, de Vrij, Dimarco; Darmian (46′ Dumfries), Barella, Gagliardini (46′ Dzeko), Calhanoglu (77′ Vidal), Perisic (77′ D’Ambrosio); Lautaro Martinez, Sanchez A. All. Inzaghi S.

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Ayhan (46′ Ruan), Chiriches, Kyriakopoulos; Frattesi (72′ Henrique), Lopez M.; Berardi D. (90′ Peluso), Raspadori, Traoré H.; Scamacca (72′ Defrel). All. Dionisi

Arbitro: Sig. Francesco Forneau di Roma 1

Note: Ammoniti: D’Ambrosio (I); Raspadori, Muldur (S). Angoli: 8-3 per l’Inter. Recupero: 1′ p.t.; 4′ s.t.

Il match si sblocca alla prima vera occasione. Calhanoglu perde palla a centrocampo, poi Raspadori beffa Handanovic con il destro. Reagisce l’Inter, la conclusione dalla distanza termina fuori. Fatica la squadra di Inzaghi e il Sassuolo raddoppia. Altra dormita difensiva e Scamacca di testa realizza il 2-0. Reagisce l’Inter, ma Consigli dice di no a Skriniar. Il portiere del Sassuolo poco dopo è attento su Gagliardini. Dall’altra parte la traversa nega la gioia del gol a Berardi. Non succede più nulla fino al duplice fischio.

Giacomo Raspadori
Giacomo Raspadori

Nella ripresa subito Dzeko pericoloso, attento Consigli. Il portiere del Sassuolo poco dopo si supera su Dzeko. Ancora nerazzurri pericolosi, ma Lautaro da due passi non inquadra la porta. Non succede praticamente più nulla se non un gol annullato a de Vrij per un tocco con il braccio di Dimarco dopo il consulto con il Var. L’Inter fallisce il sorpasso al Milan.

Venezia-Genoa 1-1: Ekuban risponde a Henry

Venezia-Genoa 1-1

Marcatori: 13′ Henry (V), 30′ Ekuban (G)

Venezia (3-4-3): Romero; Svoboda, Caldara, Ceccaroni; Crnigoj (46′ Ebuehi; 76′ Ullmann), Ampadu, Cuisance (77′ Tessmann), Haps; Aramu, Henry (84′ Nsame), Nani (64′ Johnsen). All. Zanetti P.

Genoa (4-3-1-2): Sirigu; Hefti, Maksimovic, Vazquez (61′ Ostigard), Cambiaso; Sturaro (61′ Portanova), Badelj, Rovella (62′ Yeboah); Gudmundsson (89′ Melegoni); Ekuban, Destro (74′ Galdames). All. Blessin

Arbitro: Sig. Daniele Orsato di Schio

Note: Ammoniti: Caldara, Ampadu (V); Vazquez, Sturaro (G). Angoli: 6-5 per il Venezia. Recupero: 2′ p.t.; 4′ s.t.

La prima chance è di Cambiaso. La sua conclusione termina fuori di poco. Il match si sblocca al 13′. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo Henry riesce a firmare l’1-0. Ci prova dalla distanza Nani, palla di poco fuori. Il pareggio un po’ a sorpresa arriva al 30′. Ekuban, servito da Destro, supera Caldara e firma l’1-1. Non succede più nulla fino al duplice fischio.

Nella ripresa la partita scende di ritmo, ma nel finale si accende la sfida. Il Genoa in due occasione si vede salvare la palla sulla linea. Dall’altra parte è Aramu a sfiorare la rete del 2-1.

Fiorentina-Atalanta 1-0: decide Piatek

Fiorentina-Atalanta 1-0

Marcatori: 56′ Piatek

Fiorentina (4-3-3): Dragowski; Odriozola, Milenkovic (66′ Martinez Quarta), Igor, Biraghi (75′ Terzic); Bonaventura (75′ Maleh), Torreira (38′ Amrabat), Castrovilli (66′ Duncan); Gonzalez N., Piatek, Sottil. All. Italiano

Atalanta (3-4-2-1): Musso; Toloi (76′ Scalvini), Demiral, Djimsiti (58′ Pasalic); Zappacosta (59′ Pezzella Giu.), de Roon, Freuler (59′ Pessina), Hateboer; Koopmeiners, Malinosvskyi; Boga (81′ Mihaila). All. Gasperini

Arbitro: Sig. Daniele Doveri di Roma 1

Note: Ammoniti: Milenkovic (F); Djimsiti, Malinovskyi, Demiral, Toloi (A). Espulso: al 64′ Gasperini (A) per proteste. Angoli: 2-1 per la Fiorentina. Recupero: 2′ p.t.; 5′ s.t.

La prima occasione è per la Fiorentina, Musso risponde presente su Gonzalez. Reagisce la squadra di Gasperini, ma Koopmeiners calcia su Dragowski. Poco dopo Musso si supera su Sottil. Non succede più nulla fino al duplice fischio.

Nella ripresa subito una chance per Castrovilli, palla fuori. Il match si sblocca al 57′. Gonzalez serve Piatek che con la punta batte un Musso non perfetto. Non succede praticamente più nulla fino al triplice fischio, vince l’Atalanta.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news Inter

ultimo aggiornamento: 20-02-2022


Inter, Inzaghi deluso dopo il pareggio col Sassuolo

Juventus, Allegri: “Bonucci ha fatto il primo allenamento”