Serie A, i risultati di domenica 6 febbraio 2022. L’Atalanta perde contro il Cagliari. La nuova Juve di Vlahovic supera il Verona.

ROMA – Serie A, i risultati di domenica 6 febbraio 2022. Dopo le sfide del sabato, la domenica di campionato si apre con la sorprendente sconfitta interna dell’Atalanta contro il Cagliari. Nelle partite delle 15 vince il Napoli. Bene anche la Samp, reti bianche tra Bologna ed Empoli. Alle 18 l’Udinese batte 2-0 il Torino. Con lo stesso risultato la Juventus batte il Verona.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Juventus-Hellas Verona 2-0: bianconeri quarti

Juventus-Hellas Verona 2-0

Marcatori: 13′ Vlahovic, 60′ Zakaria

Juventus (4-3-1-2): Szczesny; Danilo, de Ligt, Chiellini (74′ Rugani), De Sciglio; Zakaria (83′ McKennie), Arthur, Rabiot; Dybala (75′ Cuadrado); Vlahovic, Morata (83′ Kean). All. Allegri

Hellas Verona (3-4-2-1): Montipò; Ceccherini (72′ Retsos), Gunter, Casale (84′ Sutalo); Depaoli Tamèze, Miguel Veloso (46′ Bessa), Lazovic; Barak (71′ Kalinic), Ilic (84′ Praszelik); Lasagna. All. Tudor

Arbitro: Sig. Luca Massimi di Termoli

Note: Ammoniti: Depaoli (V); Morata (J). Angoli: 6-5 per la Juventus. Recupero: 0′ p.t.; 5′ s.t.

La prima conclusione è di Vlahovic, attento Montipò. E’ proprio il serbo a sbloccare il match al 13′. Dybala questa volta inventa per Vlahovic e l’ex Fiorentina con un tocco morbido batte Montipò. Poco dopo ci prova ancora Vlahovic, palla fuori. Non succede più nulla fino al duplice fischio.

La Juventus chiude il match al 60′. Morata inventa e poi Zakaria con il destro batte Montipò. Il portiere del Verona poco dopo protagonista su Dybala e Rabiot. Non c’è più tempo, bianconeri al quarto posto.

Udinese-Torino 2-0: a segno Molina e Pussetto

Udinese-Torino 2-0

Marcatori: 90’+3 Molina N., 90’+7 rig. Pussetto

Udinese (3-5-2): Silvestri; Rodrigo Becao, Pablo Marì, Zeegelaar; Soppy (81′ Molina N.), Arslan (81′ Walace), Jajalo, Makengo, Udogie; Success (70′ Pussetto), Beto. All. Gotti

Torino (3-4-2-1): Milinkovic-Savic V.; Zima, Buongiorno (52′ Pobega), Rodriguez R.; Singo, Lukic, Mandragora, Vojvoda; Praet, Brekalo; Sanabria (71′ Pellegri). All. Juric

Arbitro: Sig. Antonio Rapuano di Rimini

Note: Ammoniti: Jajalo, Soppy (U); Lukic (T). Espulso: al 90’+2 Mandragora (U). Angoli: 8-3 per l’Udinese. Recupero: 0′ p.t.; 5′ s.t.

Un primo tempo molto combattuto ma davvero privo di occasioni. Nella ripresa la prima occasione è per l’Udinese, ma Beto davanti a Milinkovic-Savic non la angola troppo e grazia il Torino. Dall’altra parte è Silvestri a dire di no a Singo. Nel recupero il Torino resta in dieci per il doppio giallo a Mandragora. E sulla punizione Molina batte Milinkovic-Savic per l’1-0. Poi altra ingenuità di Milinkovic che ferma fallosamente Pussetto. Dal dischetto l’attaccante non sbaglia.

Venezia-Napoli 0-2: colpo esterno dei partenopei

Venezia-Napoli 0-2

Marcatori: 59′ Osimhen, 90’+10 Petagna

Venezia (4-3-3): Lezzerini; Ebuehi, Caldara, Ceccaroni, Haps; Crnigoj (70′ Busio), Ampadu (78′ Fiordilino), Cuisance (78′ Nsame); Johnsen (70′ Aramu), Okereke, Nani (62′ Henry). All. Zanetti P.

Napoli (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Mario Rui; Lobotka, Fabian Ruiz; Politano (79′ Elmas), Zielinski (89′ Ghoulam), Insigne L. (79′ Mertens); Osimhen (89′ Petagna). All. Spalletti

Arbitro: Sig. Maurizio Mariani di Aprilia

Note: Ammoniti: Busio, Ceccaroni (V); Mario Rui, Lobotka (N). Espulso: al 90’+5 Ebuehi (V) per fallo di gioco. Angoli: 2-8 per il Napoli. Recupero: 0′ p.t.; 8′ s.t.

La prima occasione è per il Napoli: Osimhen non inquadra la porta. Si accende la sfida al ‘Penzo’. Prima Osimhen colpisce il palo esterno, poi Ospina risponde presente su Okereke. Non succede più nulla fino all’intervallo.

LUCIANO SPALLETTI
LUCIANO SPALLETTI

Nella ripresa prima chance per il Venezia, attento Johnson. Il match si sblocca al 59′. Cross di Politano e colpo di testa vincente di Osimhen. Ci prova Petagna nel finale, attento Lezzerini. Nel recupero rosso per Ebuehi dopo un fallo su Mertens. Superiorità numerica che il Napoli sfrutta alla perfezione con Petagna bravo a mettere in rete una respinta di Lezzerini.

Sampdoria-Sassuolo 4-0: poker doriano

Sampdoria-Sassuolo 4-0

Marcatori: 5′ Caputo, 7′ Sensi, 63′ Conti A., 90′ rig. Candreva

Sampdoria (4-3-1-2): Falcone W.; Bereszynski, Ferrari A., Colley O., Murru (75′ Augello); Candreva, Rincon (75′ Viera), Thorsby; Sensi; Gabbiadini (36′ Supryaga; 59′ Conti A.), Caputo F. All. Giampaolo

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli; Muldur, Chiriches, Ferrari G. M., Kyiriakopoulos; Frattesi (60′ Harroui), Lopez M. (75′ Henrique); Berardi D. (84′ Ceide), Raspadori, Traoré H. (60′ Defrel); Scamacca. All. Dionisi

Arbitro: Sig. Fabio Maresca di Napoli

Note: Ammoniti: Candreva, Falcone W. (Sam); Raspadori, Scamacca (Sas). Angoli: 3-9 per il Sassuolo. Recupero: 4′ p.t.; 4′ s.t.

Parte forte la Sampdoria. Al 5′ la squadra di casa sblocca il match: cross di Candreva e piattone destro vincente di Caputo. Passano due minuti e Sensi trova il primo gol con questa maglia. L’ex Inter mette in rete una respinta non precisa di Consigli sulla conclusione di Gabbiadini. Reagisce il Sassuolo con Scamcca, attento Falcone. Dall’altra parte Consigli risponde presente su Caputo. L’ultima chance del tempo è per il Sassuolo. Ancora una volta Falcone si supera su Raspadori.

Stefano Sensi
Stefano Sensi

Nella ripresa la Sampdoria trova il 3-0 con Conti. Reagisce il Sassuolo con Berardi, attento Falcone. Ancora il portiere della squadra di casa decisivo su Berardi. Il poker viene firmato nel finale da Candreva. Consigli interviene fallosamente su Caputo e dal dischetto il numero 87 non sbaglia.

Bologna-Empoli 0-0: reti bianche al Dall’Ara

Bologna-Empoli 0-0

Marcatori:

Bologna (3-5-2): Skorupski; Soumaoro, Medel, Theate; De Silvestri (69′ Kasius), Svanberg (80′ Aebischer), Schouten, Soriano (69′ Barrow), Vignato (87′ Dijks); Orsolini (80′ Sanone N.), Arnautovic. All. Mihajlovic

Empoli (4-3-2-1): Vicario; Stojanovic, Romagnoli S., Viti, Parisi (70′ Cacace); Zurkowski, Asllani, Bandinelli (61′ Bandinelli); Bajrami (70′ Di Francesco F.), Henderson L. (62′ Verre); Pinamonti (88′ La Mantia). All. Andreazzoli

Note: Sig. Francesco Cosso di Reggio Calabria

Note: Ammoniti: Schouten, De Silvestri (B); Asllani, Bandinelli, Cacace (N). Angoli: 3-5 per l’Empoli. Angoli: 0′ p.t.; 4′ s.t.

La prima vera occasione arriva al 35′: la conclusione di Arnautovic si stampa sulla traversa a Vicario battuto. Ci prova nel finale l’Empoli, ma la conclusione non inquadra la porta. All’intervallo si va sullo 0-0.

Sinisa Mihajlovic
Sinisa Mihajlovic

Nella ripresa la prima chance è per l’Empoli, Verre però, non inquadra la porta. Ancora la squadra di Andreazzoli pericolosa con l’ex Di Francesco, ma la conclusione si stampa sul palo. Non succede più nulla, reti bianche al Dall’Ara.

Atalanta-Cagliari 1-2: decide Pereiro

Atalanta-Cagliari 1-2

Marcatori: 49′ Pereiro G. (C), 64′ Palomino (A), 67′ Pereiro G. (C)

Atalanta (4-2-3-1): Musso; Zappacosta, Palomino, Djimsiti, Pezzella Giu. (46′ Maehle); Koopmeiner, Freuler; Malinovskyi, Pessina (58′ Boga), Pasalic (54′ Rossi F.); Muriel (58′ Zapata D.; 71′ Mihaila). All. Gasperini

Cagliari (3-5-1-1): Cragno; Goldaniga, Lovato, Obert (87′ Ceppitelli); Bellanova (86′ Carboni), Deiola (90′ Koufalidis), Marin, Dalbert (78′ Baselli), Lykogiannis; Grassi; Pereiro G. All. Mazzarri

Arbitro: Sig. Alessandro Prontera di Bologna

Note: Ammoniti: Zappacosta (A); Dalbert, Grassi , Cragno, Goldaniga, Deiola (C). Espulso: al 53′ Musso (A) per chiara occasione da gol. Angoli: 3-1 per l’Atalanta. Recupero: 1′ p.t.; 8′ s.t.

La prima chance è per l’Atalanta. La conclusione di Malinosvkyi, però, è troppo centrale per creare problemi a Cragno. Non succede praticamente più nulla fino al duplice fischio.

Luis Muriel
Torino 11/07/2020 – campionato di calcio serie A / Juventus-Atalanta / foto Image Sport nella foto: Luis Muriel

Nella ripresa il Cagliari trova il vantaggio. Cross dalla sinistra e Pereiro batte Musso. Si complica la partita della squadra di casa vista l’espulsione di Musso per fallo da chiara occasione da gol. Rossi risponde presente a Lykogiannis. Reagisce l’Atalanta. Il Cagliari si salva su Maehle ma sugli sviluppi dell’azione successiva Palomino è baravo a mettere la palla in rete dopo una respinta di Cragno. Passano tre minuti e il Cagliari si riporta avanti. Marin per Bellanova e tap-in vincente del solito Pereiro. Nel finale la squadra di Mazzarri si difende con ordine e va vicina alla rete con Kourfalidis. Una vittoria che consente ai sardi di conquistare tre punti fondamentali per la salvezza.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

calcio news Juventus

ultimo aggiornamento: 06-02-2022


Napoli, Spalletti: “Abbiamo da recuperare ancora dei calciatori”

Juventus-Verona 2-0: vincono i nuovi acquisti, Vlahovic e Zakaria in rete