Sniffy: la polvere bianca legale che preoccupa l'Europa
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Sniffy: la polvere bianca legale che preoccupa l’Europa

polvere bianca

Sniffy, la polvere bianca energizzante venduta nelle tabaccherie francesi e online. Quali sono i rischi per la salute.

In Francia, una nuova polvere bianca legale e energizzante chiamata Sniffy sta sollevando serie preoccupazioni tra i medici e le autorità sanitarie. Prodotta dalla Huibuy e venduta sia nelle tabaccherie che online, Sniffy viene inalata per ottenere un rapido boost di energia che dura circa 30-40 minuti. La somiglianza con la cocaina, sia in apparenza che in modalità di consumo, ha portato molti a sollevare l’allarme sui potenziali rischi per la salute e la dipendenza. Secondo quanto riportato da leggo.it

Come fare soldi? 30 idee semplici per guadagnare

cocaina arresto
cocaina arresto

Rischi per la salute

Sniffy è composto da una miscela di caffeina, creatina, L-citrullina, taurina, beta-alanina, maltodestrina e L-arginina. Questi ingredienti, pur essendo legali e comuni in molti integratori alimentari, vengono qui utilizzati in una forma inusuale: una polvere da inalare. Gli effetti energizzanti immediati hanno reso Sniffy popolare, soprattutto tra i giovani, ma le modalità di somministrazione hanno sollevato preoccupazioni tra gli operatori sanitari.

Gli esperti sanitari avvertono che l’inalazione di Sniffy può causare gravi danni alla mucosa nasale e problemi respiratori. Guillaume Grzych, biochimico medico presso il CHU di Lille, ha dichiarato: «La modalità di somministrazione, che viene inalata attraverso il naso, induce un rischio di lesioni al setto nasale». Questo metodo può portare a irritazioni, infezioni e danni permanenti ai tessuti nasali.

Inoltre, uno studio recente ha collegato centinaia di casi di ipertensione al consumo eccessivo di Sniffy. La presenza di alte dosi di caffeina e altre sostanze stimolanti può aumentare significativamente la pressione sanguigna, con rischi potenziali di infarto e altri problemi cardiovascolari.

La lotta alla dipendenza in Francia

Bernard Basset, presidente di Addictions France e specialista in sanità pubblica, ha espresso preoccupazione per il potenziale di Sniffy di normalizzare l’uso di droghe tra i giovani: «Questa ‘parodia’ della cocaina, creata per sedurre i più giovani, è al centro di una controversia che illustra i difetti nella lotta contro la dipendenza in Francia». Anche se Sniffy non contiene sostanze che creano dipendenza intrinseca, la sua somiglianza con la cocaina può portare a comportamenti di abuso e dipendenza psicologica.

La vendita di Sniffy nelle tabaccherie ha inoltre sollevato interrogativi sul ruolo di questi esercizi nella promozione di sostanze potenzialmente dannose. Il Ministero della Salute francese e la Confederazione dei tabaccai stanno attivamente valutando un possibile divieto di Sniffy per mitigare questi rischi. La Direction générale de la concurrence, de la consommation et de la répression des fraudes (DGCCRF) ha avviato indagini sulle pratiche di marketing di Sniffy e sui suoi potenziali impatti sulla salute pubblica.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 2 Giugno 2024 14:06

Settimana di fuoco in arrivo: l’anticiclone africano porta il caldo sull’Italia

nl pixel