Un uomo ha sparato nel pieno centro di Reggio Emilia nella tarda serata di sabato. Cinque feriti, fermato l’aggressore.

REGGIO EMILIA – Cinque feriti di cui uno grave: è questo il bilancio di una sparatoria avvenuta nella tarda serata di sabato nel pieno centro del capoluogo emiliano.

Reggio Emilia, spari tra la folla

Ad aprire il fuoco, a quanto pare con una pistola scacciacani modificata, sarebbe stato un ragazzo dopo una discussione con altri giovani per motivi ancora non chiariti. Erano le 23.30 circa. Il responsabile è fuggito tra la folla terrorizzata per gli spari, ed è riuscito a far perdere le tracce: a poche ore dalla sparatoria, l’aggressore è stato arrestato dagli uomini delle forze dell’ordine. Sul posto arrivati Carabinieri, Polizia municipale e Guardia di finanza, che erano in zona a presidiare i luoghi della movida in ottemperanza al Dpcm del Governo. La zona è stata transennata. Le indagini sono condotte dalla Squadra mobile.

https://www.youtube.com/watch?v=sG32yH8mPq0&ab_channel=ElCusy

Le parole del sindaco

Inammissibile un episodio del genere e che un giovane esca armato. Questa non è una città violenta. Il responsabile deve essere subito individuato“. Lo ha detto ai cronisti il sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi, arrivato sul luogo della sparatoria. “Il comandante della Polizia Locale, Stefano Poma – ha raccontato Vecchi su Facebook – mi ha allertato perché sono stati esplosi alcuni colpi di arma da fuoco in Piazza del Monte. Sono accorso subito sul luogo insieme alle forze dell’ordine e ai soccorritori. Le indagini sono in corso e sapremo nelle prossime ore più dettagli, rispetto ai quali in questa fase è d’obbligo l’assoluta cautela. E’ comunque un fatto molto grave che non può accadere nella nostra città. Mi auguro che i responsabili vengano individuati quanto prima e puniti con severità, perché fatti come questo non devono accadere e vanno necessariamente stroncati“.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
emilia-romagna feriti News Reggio Emilia sparatoria

ultimo aggiornamento: 18-10-2020


Crisanti: “Il sistema di controllo si sta sbriciolando. Possibile un lockdown per un reset”

Coronavirus, quasi 11.000 casi in 24 ore. Attesa per la conferenza stampa del premier Conte