Formula 1, la proposta di Angelo Sticchi Damiani in vista del prossimo GP d’Italia: “Tribune no-Covid per persone vaccinate, altre tribune per persone che faranno il tampone”.

In vista del GP d’Italia a Monza, Angelo Sticchi Damiani presenta la sua proposta per aprire le porte dell’autodromo al pubblico per il Gran Premio di Formula 1.

Sticchi Damiani verso il GP d’Italia: “Vorremmo allestire tribune no-Covid per persone vaccinate”

Sticchi Damiani ha presentato la sua proposta per consentire al pubblico di assistere dal vivo al Gran Premio d’Italia. L’idea è quella di organizzare una tribuna Covid free per le persone vaccinate. Sulle altre tribune invece si procederebbe con il riempimento fino al 50%.

Noi quello che vorremmo fare a Monza per la F1, situazione permettendo, è allestire delle tribune no-Covid per persone vaccinate, e altre tribune per persone che faranno il tampone con distanziamento, quindi al 50% della capienza. Ora non possiamo stabilire quante persone saranno vaccinate il 10-11 settembre, speriamo tantissimi, certo non possiamo sperare le 100mila persone del 2019 ma speriamo di riempirlo al 70-80 percento“, ha dichiarato Sticchi Damiani a Gr Parlamento.

Formula 1
Formula 1

Il ritorno del pubblico sugli spalti

Il Gp d’Italia è in programma dal 10 al 12 settembre. La speranza di poter accogliere i tifosi sugli spalti è decisamente concreta. Molto dipenderò dall’andamento della campagna di vaccinazione durante i mesi estivi.

Gli esperti sono fiduciosi sul fatto che l’Italia non dovrà fare i conti con una nuova ondata di contagi dopo i mesi caldi dell’estate. Quindi la situazione dovrebbe progressivamente migliorare. Se così fosse la presenza del pubblico in occasione del GP d’Italia è decisamente probabile.


Formula 1, orari e info streaming del GP d’Azerbaigian

MotoGP, Brad Binder rinnova con la Ktm fino al 2024