Tacconi: “Bonucci al Milan? Per la Juve non sarebbe un dramma”

L’ex portiere bianconero sminuisce il valore del centrale difensivo: “La sua partenza non toglierebbe alla Juve molto. Anzi, se arrivasse De Sciglio…“.

chiudi

Caricamento Player...

La trattativa lampo che sta per portare Leonardo Bonucci al Milan ha sorpreso un po’ tutti. Che il giocatore avesse voglia di cambiare aria, si era ormai capito. Ma che accettasse di rinforzare una diretta concorrente della Juventus era francamente difficile da ipotizzare. Tuttavia, c’è chi crede che, anche in caso di cessione del difensore della Nazionale, la Juve non perderebbe poi tanto. Di questo parere è l’ex portiere bianconero Stefano Tacconi che, intercettato da Tuttomercatoweb, ha affermato: “Cominciano a essere un po’ troppi i casi Bonucci. Sicuramente è successo qualcosa di strano all’interno dello spogliatoio, ma è già la terza o quarta volta che si parla di cessione per lui. Quanto ci perderebbe la Juve? I bianconeri hanno sempre avuto grandi portieri e difensori, non credo che la partenza di Bonucci le toglierebbe più di tanto. Se poi, come ho letto, dovessero arrivare a Torino Romagnoli e De Sciglio, forse i bianconeri ci guadagnerebbero anche“.

Tacconi: “Bonucci al Milan? Non sarebbe un dramma

L’ex portierone ha quindi ribadito: “La Juve è un marchio che resta, i giocatori passano. Ai bianconeri non mancano le soluzioni per sostituire Bonucci, dal mercato fino a quelle interne come Rugani o Caldara. Non sarebbe un drama doverlo salutare“.