Un taxi ha investito un gruppo di persone a Mosca. Tra queste ci sarebbero anche un gruppo di tifosi messicani. Nessuno è in gravi condizioni.

MOSCA (RUSSIA) – Attimi di paura a Mosca quando un taxi ha investito un gruppo di persone vicino a Gostiny Dvor, nel centro della città russa. Il bilancio parla di sette persone ferite, tra cui alcuni tifosi del Messico, che non riversano in gravi condizioni.

Momenti di terrore nella capitale russa dopo l’annuncio dell’ISIS di un imminente attentato ai Mondiali. Il tassista – secondo quanto riferito da Interfax – è stato fermato dagli inquirenti ma non si tratterebbe di un atto deliberato. Sottoposto ai controlli, l’uomo è risultato positivo all’alcoltest.

Secondo Tass, il taxi prima ha urtato un segnale stradale e poi ha investito le persone che in quel momento si trovano sul marciapiede.

Mosca

Mosca, taxi su pedone: non si tratta di atto intenzionale

L’incidente che è avvenuto a Mosca non si è trattato di un atto intenzionale. La conferma è arrivata direttamente dalla polizia con un tweet che riporta le parole dell’autista del taxi, Anarbek Ululu Chynghyz, 28enne, originario del Kirghizistan.

Le persone travolte non sarebbero in gravi condizioni: cinque sono state ricoverati in ospedale, tra cui una donna che ha riportato ferite di media gravità. Gli altri due sono stati medicati sul posto e poi mandati a casa. Il fatto è avvenuto di fronte ad una festa organizzata dalle istituzioni messicane per il Mondiale di Calcio che si sta svolgendo in queste ore in Russia.

L’attenzione nella nazione resta comunque molto alta dopo le minacce arrivate direttamente dall’Isis. L’allerta del terrorismo è ai massimi livelli e rimarrà così almeno fino alla conclusione della competizione calcistica.


Dazi, Cina al contrattacco: tariffa del 25% sui prodotti americani

Londra, arriva il primo Royal Wedding… gay!