Tensioni all'Eurovision: "Boicottate tutto", paura a poche ore dalla finale
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Tensioni all’Eurovision: “Boicottate tutto”, paura a poche ore dalla finale

Angelina Mango

Accese proteste in Finlandia e a Malmo per la partecipazione di Israele all’Eurovision Song Contest 2024.

A poche ore dalla finale dell’Eurovision Song Contest, la tensione sale non solo a Malmo, Svezia, dove si terrà l’evento, ma anche oltre i confini svedesi.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Un gruppo di attivisti ha fatto irruzione nella sede della televisione pubblica finlandese, esprimendo forte dissenso per la partecipazione di Israele al contest musicale.

Con striscioni come “Boicottare l’Eurovision” e “Stop al genocidio“, i manifestanti hanno preso posizione chiara e decisa.

Sanremo Angelina Mango

Eurovision 2024: è polemica a poche ore dalla finale

Secondo quanto riportato dai media locali e da Liberoquotidiano.it, gli attivisti seduti per terra hanno bloccato parzialmente l’ingresso, proclamando la loro protesta.

Israele sta utilizzando l’Eurovision come piattaforma per mascherare la propria immagine con la partecipazione dell’artista Eden Golan“, hanno affermato, criticando la televisione finlandese per la sua presunta incoerenza.

Yle dovrebbe difendere i suoi valori anche oggi e non in modo contraddittorio e ipocrita solo in determinati contesti specifici. Niente giustifica la partecipazione di Yle all’Eurovision se Israele vi partecipa“, hanno dichiarato gli attivisti in un comunicato.

Proteste anche a Malmo

Anche la città di Malmo non è stata esente da manifestazioni. Questo pomeriggio, infatti, è stata indetta una protesta contro la presenza di Israele all’Eurovision, richiamando l’attenzione sulla situazione continua di tensione a Gaza.

La rappresentante italiana, Angelina Mango è intervenuta in questa atmosfera di tensione. La giovane vincitrice di Sanremo ha intonato la canzone Imagine di John Lennon. “Ora voglio lasciar parlare la musica“, ecco le sue parole, come riportato dall’Ansa.

Ma le tensioni sono ancora molto aspre. Già in precedenza, nel gennaio di quest’anno, un gruppo di musicisti finlandesi aveva sollecitato Yle a esercitare pressione sulla European broadcasting union (EBU) per escludere Israele dalla competizione, senza successo.

La finale di stasera si preannuncia carica di aspettative musicali ma anche di tensioni politiche, dimostrando come l’Eurovision Song Contest sia molto più di un semplice evento musicale.

Aggiornamento ore 13.57: Come riportato dall’Ansa, Joost Klein è stato squalificato dall’Eurovision 2024. Il cantante dei Paesi Bassi è sotto inchiesta in seguito al caso con l’israeliana Eden Golan.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 11 Maggio 2024 14:21

Meteo, arriva il caldo in Italia: ma l’anticipo d’estate dura poco

nl pixel