Vertice virtuale del G7 sulla guerra in Ucraina, partecipa anche Zelensky. Le sanzioni in Russia continueranno.

Il G7 continuerà a sanzionare la Russia e a sostenere l’Ucraina tutto il tempo necessario, condannando gli “atti di sabotaggio” al Nord Stream. Il portavoce del Cremlino, Peskov, dichiara che inevitabilmente il confronto fra Mosca e l’Occidente continuerà. John Kirby e Liz Truss continueranno ad inviare armi a Kiev per la difesa del territorio. Zelensky non è propenso a dialogare con Putin e chiede altre armi.

Volodymyr Zelensky
Volodymyr Zelensky

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Sostegno a Kiev

Oggi alle 14 riunione urgente del G7 con il presidente Zelensky che ribadisce: “L’Ucraina non è intimidita, la battaglia sarà più dura”. In una bozza del comunicato finale del vertice virtuale del G7 sulla guerra in Ucraina, si legge di ulteriori costi economici alla Russia, del sostegno all’Ucraina e della condanna degli “atti di sabotaggio” al Nord Stream.

Intanto il portavoce di Vladimir Putin, Dmitri Peskov, si aspetta un confronto tra Mosca e l’Occidente dopo il G7. “L’umore alla vigilia di questo vertice è ben compreso da noi, è facile da prevedere. Il confronto continuerà”, dichiara. D’altra parte John Kirby, portavoce del Consiglio per la sicurezza nazionale Usa, spiega che gli Stati Uniti continueranno ad inviare armi all’Ucraina supportandola nella difesa. Anche la premier britannica Liz Truss dichiara di voler continuare ad appoggiare Kiev fornendo le armi necessarie, definendo Putin “disperato per i successi ucraini”.

Le parole di Zelensky

Rivolgendosi ai leader del G7, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato: “Non ci può essere alcun dialogo con l’attuale leader russo, che non ha futuro. Dobbiamo riconoscere questa ovvietà. Ci possono essere colloqui solo con un altro leader della Russia, che rispetti la Carta delle Nazioni Unite, i principi fondamentali dell’umanità e dell’integrità territoriale dell’Ucraina”.

Zelensky inoltre interviene con un’altra richiesta di armi e sanzioni. “La Russia ha iniziato una nuova fase dell’escalation della guerra in Ucraina e per questo sono necessarie nuove sanzioni contro Mosca”, ha dichiarato. Il leader ucraino ha bisogno di una difesa aerea, chiedendo che venga “istituita una missione internazionale da inviare al confine tra Ucraina e Bielorussia per monitorare la situazione“.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 11-10-2022


Governo Meloni: quale sarà il nuovo ministro dell’Economia?

Tutti i nodi del governo Meloni