Terracina, trovati due corpi in mare: mamma e figlia strette in un abbraccio

I corpi sono stati scoperti questa mattina dalla sezione navale della Guardia di Finanza. I cadaveri dovrebbero appartenere a mamma e figlia scomparse lo scorso 2 maggio.

TERRACINA (LT) – Giallo nelle acque di Terracina, in provincia di Latina. La sezione navale della Guardia di Finanza questa mattina ha trovato due corpi in mare tra il paesino laziale e Fondi. Le salme appartengono a una donna e una bambina, probabilmente mamma e figlia. I cadaveri erano ormai in acqua da tanti giorni e sono stati ritrovati stretti in un abbraccio.

Terracina
Il mare di Terracina (fonte foto https://www.facebook.com/terracinafoto/)

Ritrovati due cadaveri a Terracina, erano scomparsi da giorni

Inizialmente gli inquirenti avevano pensato a due migranti, ma con ulteriori riscontri i due corpi trovati in acqua dovrebbero appartenere ad una donna di circa 30 anni di origine cubana e probabilmente della figlia di tre. Le due erano scomparse lo scorso 2 maggio insieme a Pierluigi Iacobucci. Il cadavere dell’uomo era stato trovato il giorno dopo sulla spiaggia di Baia Domizia.

Solo oggi si è saputo che insieme al 32enne erano usciti in mare con la moto d’acqua anche la moglie e la figlia, le cui età e descrizioni sembrano corrispondere a quelle dei due corpi ritrovati a largo di Terracina.

Le salme, ormai in avanzato stato di decomposizione, nei prossimi giorni saranno molto probabilmente sottoposte all’autopsia per cercare di individuare le cause che hanno portato al decesso. Possibile anche un test del DNA per avere la certezza dell’identità delle due vittime.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/ANFI-Sezione-di-SantAgata-Militello-745901868799547/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 05-05-2018

Francesco Spagnolo

X