Todde vince in Sardegna, Briatore furioso: "Problema suo"
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Todde vince in Sardegna, Briatore furioso: “Problema suo”

Alessandra Todde

L’elezione di Alessandra Todde scatena un botta e risposta con l’imprenditore Flavio Briatore.

La Sardegna si trova al centro di un vivace scambio tra l’imprenditore di fama mondiale Flavio Briatore e la neoeletta presidente della Regione, Alessandra Todde, esponente della coalizione di centrosinistra.

Bonus 2024: tutte le agevolazioni

Alessandra Todde
Alessandra Todde

La risposta a Briatore: “Riusciremo a campare anche senza”

Al culmine di una campagna elettorale che ha visto contrapporsi visioni diverse del futuro dell’isola, Todde ha trionfato, diventando la prima donna a ricoprire questo ruolo in 75 anni di storia regionale.

La sua vittoria segna non solo un importante traguardo di genere ma anche l’inizio di una nuova era per la Sardegna, con promesse di rinnovamento e attenzione verso tematiche cruciali come la sanità, l’energia eolica, e le opportunità per i giovani.

In risposta all’annuncio pre-elettorale di Briatore, che aveva dichiarato di non voler più mettere piede in Sardegna in caso di vittoria di Todde, la presidente ha risposto con fermezza: “Problema suo, noi sicuramente riusciremo a campare anche senza“.

Queste parole non solo ribadiscono la determinazione di Todde nel portare avanti il suo programma ma sottolineano anche un forte senso di autonomia e indipendenza per l’isola, che non si lascia intimidire dalle figure di spicco del mondo economico e dello spettacolo.

Priorità e cambiamento: il cammino di Alessandra Todde

La neo presidente ha subito messo in chiaro le priorità della sua amministrazione, puntando a un’isola moderna e pulita, che possa essere al passo con le esigenze del Terzo millennio.

Ha inoltre condannato gli episodi di violenza verificatisi a Pisa, evidenziando la sua vicinanza agli studenti colpiti e criticando aspramente l’approccio del governo precedente e dell’opposizione durante la campagna elettorale.

Secondo Todde, la vittoria in Sardegna manda un segnale chiaro di cambiamento, dimostrando che il centrodestra non è imbattibile e che l’arroganza politica non trova terreno fertile tra i sardi.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 27 Febbraio 2024 15:34

Minacce nel Mar Rosso, Crosetto in allerta: “Aumenteranno gli attacchi”

nl pixel