Se vogliamo cambiare servizio musicale, un comodo sito ci permette di trasferire gratuitamente le nostre playlist.

Se siamo soliti utilizzare più di una piattaforma streaming per ascoltare musica, allora TuneMyMusic è il servizio gratuito che fa per noi. Questa web App gratuita ci permette di trasferire le nostre playlist preferite da una piattaforma streaming all’altra.

TuneMyMusic rende possibile lo spostamento delle nostre playlist tra quasi tutti i servizi di musica in streaming mediante il semplice utilizzo del browser che siamo soliti utilizzare. Per esempio, se il nuovo YouTube Music ci convince e vogliamo sostituire Spotify, potremo spostare tutte le nostre playlist in modo facile e veloce.

Il servizio supporta la maggior parte delle più diffuse piattaforme di musica in streaming come ad esempio Spotify, Apple Music, Sound Cloud, TIDAL, YouTube, Amazon Music, Deezer, Google Play Music, Napster, Last.fm.

Come utilizzare TuneMyMusic

Il servizio gratuito messo a disposizione online è molto semplice da utilizzare.
Prima di tutto colleghiamoci al sito tunemymusic.com.

trasferire playlist tune my music

In seguito, selezioniamo il servizio di musica in streaming da cui abbiamo intenzione di acquisire la playlist o le playlist.

trasferire playlist tune my music

A seconda della piattaforma scelta, potrebbe essere necessario inserire le nostre credenziali di accesso in modo da poter effettuare il log in.

trasferire playlist tune my music

A questo punto, TuneMyMusic non farà altro che prelevare la playlist o le playlist di nostra scelta e ci permetterà anche di selezionare da queste solo alcuni titoli, artisti o album. In questo modo il trasferimento riguarderà esclusivamente gli elementi che abbiamo scelto.

trasferire playlist tune my music

Compiuta anche questa semplice operazione, non ci resta che scegliere la piattaforma di destinazione del trasferimento.

trasferire playlist tune my music

Anche in questo caso, a seconda della piattaforma, potrebbe essere richiesto di effettuare l’accesso.

Alcune fonti, come ad esempio Google Play Music, applicano delle restrizioni d’uso. Infatti, questa applicazione permette di trasferire un massimo di 10 playlist al giorno.

trasferire playlist tune my music

Non è necessario procedere alla registrazione per poter utilizzare questo servizio. La registrazione è necessaria unicamente se siamo intenzionati ad utilizzare la versione dell’app TuneMyMusic a pagamento; assieme alla registrazione sarà necessario anche creare un account e inserire, di conseguenza, i nostri dati.

Tra versione gratuita e versione a pagamento esistono alcune differenze, non importanti ma sicuramente tangibili. La versione a pagamento offre agli acquirenti la possibilità di sincronizzare più playlist su più piattaforme, cosa che la versione gratuita non fa.

Fortunatamente entrambe le versioni permettono di convertire le playilst in modo del tutto gratuito. Le conversioni delle playlist permettono a noi utenti di trasformare le playlist in file formato .txt e .csv, in modo da poter essere importati nei vari servizi con maggiore comodità.

Un paio di accortezze

I servizi di qualunque tipo, specie se forniti gratuitamente, sono lungi dall’essere perfetti. Ovviamente questo servizio di esportazione playlist non fa eccezione.

Per questo motivo è sempre consigliabile controllare con attenzione che tutte le tracce selezionate siano state incluse, oppure che i brani trasferiti siano stati resi nella giusta versione.

Alcune estensioni del browser Mozilla Firefox potrebbero bloccare il funzionamento di questo sito.

Fonte foto: pexels.com/photo/photography-of-woman-listening-to-music-761963/

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
guide internet musica News servizi tech

ultimo aggiornamento: 30-10-2020


Come ritrovare le informazioni di sistema in Windows 10

Microsoft Forms è diventato gratuito per uso personale