Trattativa con l’Ue, Salvini e Di Maio mettono Conte in minoranza

Salvini e Di Maio fanno fronte comune (contro Giuseppe Conte) nella trattativa con l’Unione europea per evitare la procedura di infrazione.

La trattativa con l’Ue mette Salvini e Di Maio contro Giuseppe Conte. I due vicepremier hanno preso le distanze dal capo del governo che, dal suo canto, ha deciso di avvicinarsi alle posizioni di Giovanni Tria.

Lauigi Di Maio e Matteo Salvini
Roma 01/06/2018 – giuramento Governo Italiano / foto Insidefoto/Image nella foto: Luigi Di Maio-Matteo Salvini

Ue, Matteo Salvini: L’obiettivo è ridurre le tasse

Il leader della Lega Matteo Salvini ha parlato della trattativa con l’Unione europea confermando che il suo scopo è quello di ridurre le tasse, convincendo Bruxelles che la politica del governo italiano sia quella giusta.

“Il governo punta ad […] evitare la procedura di infrazione ma ovviamente tenendo ben saldo l’obiettivo di ridurre le tasse e non alzarle. Se qualcuno ci chiede di tornare alla legge Fornero, di alzare l’Iva e le tasse arriverebbe un convinto no”.

Il riferimento è proprio al commento dell’Ue che, criticando l’Italia, ha puntato il dito proprio contro la riforma delle pensioni di Salvini.

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/salviniofficial

Luigi Di Maio: Di manovre restrittive non se ne deve neanche parlare

Dello stesso avviso anche l’altro vicepremier Luigi Di Maio. Il numero uno del MoVimento Cinque Stelle ha fatto sapere di non essere disposto né intenzionato ad accettare una manovra repressiva consigliata o imposta dall’Europa.

Per me di manovre restrittive non se ne deve neanche parlare […], in questo momento lavoriamo alla nuova legge di bilancio e mettiamoci dentro le cose che servono agli italiani e mi aspetto che sul salario minimo, visto che c’e’ già un’apertura, già oggi si cominci a lavorare molto meglio”.

Non so prevedere il futuro ma non credo che andranno fino in fondo […]. Non credo che l’obiettivo sia andare contro l’Unione Europea, ma di abbassare le tasse e migliorare la condizione degli italiani. Per ottenere quell’obiettivo ci vuole dialogo con la Ue ma anche prese di posizione ferme“.

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio

Giuseppe Conte, avvertimento a Salvini e Di Maio: Sono fiducioso nella capacità di dialogo del nostro governo e della Commissione europea

Decisamente meno perentorio e categorico il capo del governo Giuseppe Conte, il quale ha ribadito di confidare nella capacità di dialogo del suo governo e della Commissione europea.

Sono assolutamente fiducioso nella capacità di dialogo tanto del nostro governo quanto della Commissione europea. Una procedura di infrazione sarebbe estremamente dannosa sia per le prospettive di crescita del nostro Paese che per l’intera Eurozona. L’impegno del Governo è quello di concordare con i partner europei un percorso credibile di riduzione del debito, nel segno della sostenibilità sociale e senza attuare manovre recessive, che sarebbero in contraddizione con l’agenda di rilancio della crescita adottata sin dallo scorso anno

ultimo aggiornamento: 11-06-2019

X