Gli effetti ‘meno evidenti’ della pandemia: troppe famiglie con figli non possono permettersi le vacanze.

Un’indagine condotta da Openpolis dimostra che in questo 2021 molte famiglie con figli non possono permettersi le vacanze estive, che pure da molti sono giustamente considerate come un diritto, come una possibilità che tutti dovrebbero avere. Soprattutto i bambini. È vero che in caso di necessità è possibile trascorrere un’estate piacevole anche nella propria città o appena fuori porta, ma è anche vero che anche dal punto di vista emotivo e psicologico le vacanze hanno un impatto positivo nel caso in cui si riesca ad allontanarsi anche per qualche giorno dalle abitudini domestiche.

Openpolis, troppe famiglie con figli non possono permettersi le vacanze

I dati pubblicati da Openpolis suonano come un campanello d’allarme. Nel 2021, dopo un anno e mezzo segnato dall’emergenza sanitaria e dalla crisi economica, molte famiglie con più di un figlio sono costrette a rinunciare alle vacanze estive.

In particolare, il 35% delle coppie senza figli non può permettersi le vacanze. Il 37% circa delle famiglie con un figlio (minore) non può andare in vacanza. Ma il dato assume un contorno drammatico analizzando le coppie con più di un figlio: più del 40% delle coppie ha dovuto rinunciare alle vacanze.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Spiaggia Mare
Spiaggia Mare

I nuclei monogenitoriali

C’è poi un altro caso decisamente complesso: si tratta dei nuclei mono-genitoriali. Nella maggior parte dei casi si tratta di famiglie composte da madri sole. Completa il quadro il fatto che durante la crisi economica a pagare il prezzo più alto siano stati i giovani e appunto le donne. In molti casi, per le donne da sole che crescono i figli le vacanze diventano un lusso che non possono permettersi. In alcuni casi si fa affidamento ai nonni, che in tantissimi casi rappresentano una risorsa decisamente molto preziosa.

Il divario sociale

Ma il discorso non è legato esclusivamente alla settimana, ai quindici giorni o al mese da trascorrere in mare o in montagna. Gli esperti concordano sul fatto che le vacanze rappresentano per i giovani una vera e propria attività educativa. Un modo per allargare i propri orizzonti. Viene da sé che questo porta ad allargare i divari sociali già esistenti.

TAG:
coronavirus

ultimo aggiornamento: 07-08-2021


Quando è obbligatorio il Green Pass: la guida

Esodo vacanze, fine settimana da bollino nero. Coldiretti, 4 italiani su 10 in viaggio ad agosto