Turafalle per auto: cos'è e a cosa serve

Turafalle per auto: cos’è e a cosa serve

In commercio si trovano diversi prodotti (sigillanti professionali) noti semplicemente come turafalle, da utilizzare per il radiatore, il servosterzo o l’impianto dell’aria condizionata.

Ogni autovettura include sistemi ed apparati piuttosto complessi, in quanto composti di numerose parti differenti. Molte di queste sono soggette ad usura, o perché costantemente in funzione o perché sottoposte a stress ed elevate temperature. Questo tipo di problema si presenta soprattutto per serbatoi e circuiti che, col tempo, possono incrinarsi o creparsi, provocando fuoriuscite o perdite di liquido. Per evitare di sostituire la parte danneggiata (operazione che prevede un notevole dispendio di tempo e denaro) è possibile ricorrere ad un’alternativa più pratica ed economica: i sigillanti professionali.

In commercio è possibile reperire diversi prodotti del genere, spesso commercializzati con la denominazione di “turafalle” ed accompagnati a specifiche destinazioni d’uso. Vediamo di seguito di cosa si tratta, e come e quando si può utilizzare questo genere di sigillante professionale.

Cos’è un turafalle auto

Come si può intuire dal nome stesso, il turafalle è un prodotto la cui funzione è quella di tamponare falle, crepe ed incrinature che possono formarsi all’interno di serbatoi e condotti di circuiti deputati al passaggio di fluidi e liquidi. Ne esistono di vari tipi (per lo più sotto forma di soluzione liquida o viscosa) e sono piuttosto semplici da utilizzare.

In genere, il sigillante si presenta come una soluzione di colore opaco, dalla consistenza densa, viscosa o mucillaginosa; esistono anche alcuni prodotti che vengono venduti sotto forma di polvere o pasticca. Poiché la necessità di riparare piccole perdite può riguardare diversi impianti della vettura, in commercio si trovano turafalle specifici per ogni tipo di intervento, ed in particolare per radiatore, servosterzo, serbatoio dell’olio motore e impianti di aria condizionata.

Il sigillante è, in genere, a base di polveri di origine organica; nei prodotti in forma liquida la polvere è immersa in una dispersione di acqua e glicole etilico (come ad esempio il turafalle Arexons). La parte solida è composta principalmente da fibre; queste vengono trasportate dalla componente liquida o viscosa della soluzione, in modo tale da distribuirsi in maniera uniforme all’interno del serbatoio o del condotto da ripristinare. Il contatto con gli agenti esterni (l’aria atmosferica, il calore sviluppato dal motore e i gas prodotti dal processo di combustione) provocano l’indurimento della soluzione che in questo modo tampona le crepe e ripristina la piena funzionalità del sistema all’interno del quale è stato immesso.

Turafalle auto
Fonte foto: https://www.facebook.com/WalterBosa/?tn-str=k*F

Come funziona e come si usa un turafalle per auto

I sigillanti professionali si prestano molto bene ad un impiego fai da te. Per tanto, non è necessario rivolgersi ad un meccanico ed è possibile risparmiare i costi della manodopera effettuando in prima persona la procedura necessaria.

Se bisogna adoperare il turafalle per riparare una perdita del sistema di raffreddamento, è necessario versare il liquido nella vaschetta del radiatore (quest’ultima deve essere ad una temperatura superiore i 70°); fatto ciò, bisogna ripristinare il livello di acqua nel circuito di raffreddamento e far girare il motore al minimo dei giri per alcuni minuti prima di rimettere il veicolo in marcia.

In alternativa, è anche possibile aggiungere il turafalle in soluzione al liquido antigelo (se la perdita è localizzata nel sistema di gestione del liquido di raffreddamento), in misura pari a circa il 5% della capacità complessiva del serbatoio.

Miglior turafalle per radiatore: quale scegliere

Chi vuole acquistare un sigillante per radiatori, può scegliere tra una vasta gamma di prodotti; sono infatti numerosi i marchi specializzati che producono e commercializzano turafalle per radiatori (sono disponibili vari formati, a seconda delle esigenze). I migliori in commercio sono:

  • Cora 0052
  • Turafalle radiatori Arexons
  • Radiator Stop Leak Wynn’s
  • STP Sigillante per radiatori
  • Turafalle FLUX (in polvere)
  • Stop fuga radiatori Bardhal
  • Sigillante professionale per radiatori Cormar
  • Liqui Moly Radiator stop leak.

Questi che sono i principali prodotti del genere sul mercato, reperibili sia presso i negozi fisici specializzati sia tramite i maggiori siti di e-commerce, presentano un costo molto contenuto. A prescindere dal tipo di prodotto, i formati più comuni ed economici hanno prezzi compresi tra i 10 ed i 15 euro. Le aziende sopra citate producono sigillanti anche per servosterzo e sistemi di climatizzazione; i formati sono molto simili, così come i prezzi al dettaglio.

Turafalle aria condizionata auto: come utilizzarlo

Come accennato in precedenza, i sigillanti professionali possono essere impiegati anche per rimediare a piccole perdite all’interno del sistema di climatizzazione dell’abitacolo. Nello specifico, il problema che può presentarsi è quello relativo ad una fuoriuscita di gas refrigerante, che può essere riparata per mezzo dell’uso di un prodotto specifico (un turafalle per climatizzatore).

La prima cosa da fare è mettere in modo l’auto, attivare il sistema di climatizzazione e impostare la temperatura sul minimo. Fatto ciò, è necessario individuare la valvola di carica (ossia quella utilizzata per ripristinare il livello di gas refrigerante nel sistema); su quest’ultima va alloggiato un piccolo adattatore in plastica per utilizzare il dosatore del prodotto. In genere, il turafalle per i sistemi di climatizzazione viene commercializzato in un contenitore a forma di siringa che ne rende più semplice l’immissione nel circuito di condizionamento dell’aria. Una volta immesso il prodotto nel tubo di carica, bisogna mantenere il climatizzatore in funzione per almeno trenta minuti, il tempo necessario alle particelle di prodotto di accumularsi nel punto di fuoriuscita del gas. Naturalmente, per danni particolarmente gravi, è consigliabile procedere alla sostituzione della componente poiché i turafalle risultano efficaci solo quando c’è da ostruire piccola crede e tagli di pochi millimetri.

Turafalle olio motore: cos’è e come si usa

I turafalle possono essere impiegati anche per rimediare a piccole perdite d’olio da parte del motore. Bardhal, STP, Wynn’s e altri marchi di settore producono anche questo genere di sigillante, benché sarebbe più appropriato parlare di additivo. Prodotti di questo tipo possono essere infatti aggiunti all’olio, versandolo nella coppa; l’azione dei turafalle per il serbatoio dell’olio motore si concentra sulle guarnizioni e le giunture, colmando le piccole crepe già presenti e prevenendo la formazione di ulteriori perdite. Dopo l’aggiunta de prodotto, l’auto va utilizzata normalmente; in genere, dopo 48 ore, le perdite dovrebbero essere state riparate.

Fonte foto: https://www.facebook.com/WalterBosa/?tn-str=k*F

ultimo aggiornamento: 11-02-2020

X