Intesa San Paolo lancia una offerta pubblica per rilevare le azioni di Ubi Banca, attraverso uno scambio. La valorizzazione è pari a 4,86 miliardi.

Intesa Sanpaolo lancia una offerta pubblica di scambio volontaria sulla totalità delle azioni di Ubi Banca.

Scambio di azioni

Per ogni 10 azioni di Ubi portate in adesione all’Offerta saranno corrisposte 17 azioni ordinarie di Intesa Sanpaolo di nuova emissione, valorizzando quindi Ubi di 4,86 miliardi, la cifra corrisponde ad un premio del 27,6% sui valori di venerdì 14 febbraio. L’Opa è stata promossa per “consolidare la propria leadership nel settore bancario italiano“.

L’accordo con Intesa San Paolo

UnipolSai ha raggiunto un accordo con Intesa per rilevare, in caso di successo dell’Opa su Ubi, i rami d’azienda delle compagnie assicurative Bancassurance Popolari, Lombarda Vita e Aviva Vita partecipate da Ubi Banca. Lo si legge in una nota di Unipol in cui si comunica  che il gruppo bolognese sosterrà l’aumento da un miliardo di Bper, di cui è primo socio con il 19,9% del capitale. 

https://www.youtube.com/watch?v=VvoXuac0IVI

Il ruolo di Bper

Bper comprerà 500 filiali in Nord Italia. L’istituto ha sottoscritto con Intesa San Paolo un contratto che prevede, in caso di successo dell’Opa su Ubi Banca, l’acquisto di un ramo d’azienda composto da circa 1,2 milioni di clienti distribuiti su 400/500 filiali bancarie, ubicate in prevalenza nel nord del Paese, e da attività, passività e rapporti giuridici ad essi riferibili. L’operazione sarà supportata da un aumento di capitale fino a 1 miliardo di euro. 

Opa non concordata

L’offerta di scambio volontaria sulla totalità delle azioni di Ubi Banca lanciata da Intesa Sanpaolo non è stata concordata. Lo si apprende da fonti dell’istituto che non considererebbe comunque l’intervento come “ostile” perché la banca oggetto dell’operazione viene considerata tra l’altro ben gestita.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Bper intesa san paolo News OPA scambio azioni Ubi Banca

ultimo aggiornamento: 18-02-2020


Galleria Vittorio Emanuele II, colpo (milionario) di Fendi e Dior

Coronavirus, ricavi di Apple di marzo sotto le attese. L’allarme di Nomura: “Italia in recessione”