Gli Stati Uniti dichiarano guerra al razzismo: il Senato approva la legge che definisce il linciaggio come un reato penale federale.

Svolta nella lotta al razzismo negli Stati Uniti, dove il Senato ha approvato la legge che rende il linciaggio un reato penale federale. L’opinione pubblica statunitense parla di una decisione storica in difesa dei diritti delle minoranze.

Stati Uniti, il Senato approva una legge che definisce il linciaggio come un reato penale federale

La legge approvata dal Senato americano, che definisce il linciaggio come un reato penale federale, mette la parola fine a una parentesi di origine razzista che ha tristemente caratterizzato la storia degli Stati Uniti. il provvedimento avallato dal Senato definisce il linciaggio come la massima espressione del razzismo. Stando alle stime sarebbero quasi cinquemila le vittime di questa barbara pratica. E i numeri prendono in considerazione solo le morti avvenute tra il 1882 e il 1968.

La Corte Suprema degli Stati Uniti (fonte foto: interris.it)

La legge promossa e presentata da tre deputati afroamericani

La legge era stata promossa e presentata al Congresso da Kamala Harris e Cory Booker e Tim Scott. I primi due appartengono alla fazione dei democratici, il terzo appartiene invece alle file dei repubblicani. Ad accomunare i tre sono le origini afroamericane e il desiderio di combattere il razzismo dilagante negli Stati Uniti.

Usa, prosegue la lotta al razzismo

Purtroppo, però, i casi di razzismo non si sono interrotti negli ultimi anni e hanno visto in diverse occasioni gli afroamericani protestare anche contro le forze di polizia, accusate spesso di tenere un atteggiamento discriminatorio nei confronti delle persone di colore

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
esteri linciaggio senato Usa

ultimo aggiornamento: 20-12-2018


Turiste uccise in Marocco, potrebbe trattarsi di terrorismo

Terremoto in Russia, scossa di magnitudo 7.4 nel mare di Bering