Usa, riprende la somministrazione del vaccino Johnson and Johnson dopo la sospensione precauzionale per i casi di trombosi.

Negli Usa riprende la somministrazione del vaccino Johnson and Johnson dopo la sospensione legata ai casi di trombosi registrati nel corso della campagna di vaccinazione. Le autorità sanitarie statunitensi non hanno raccomandato alcun limite nella somministrazione del vaccino in questione. Nei prossimi giorni si procederà con l’aggiornamento del foglietto illustrativo, nel quale saranno inseriti i rischi legati ai casi di trombosi.

Johnson and Johnson
Fonte foto: https://www.facebook.com/JohnsonSpaSalute

Usa, riprende la somministrazione del vaccino Johnson and Johnson

Dopo la richiesta di sospensione in via precauzionale per eventi avversi gravi, le autorità sanitarie statunitensi hanno deciso di raccomandare la ripresa delle somministrazioni con il vaccino Johnson and Johnson. Non sono state raccomandate restrizioni, quindi la somministrazione riprende senza limiti di età. Le autorità statunitensi hanno ribadito che i benefici superano i rischi in ogni fascia di età.

Abbiamo concluso che i benefici noti e potenziali del vaccino Janssen Covid-19 superino i rischi noti e potenziali nei soggetti a partire dai 18 anni. Siamo fiduciosi nel fatto che questo vaccino continui a rispondere ai nostri standard di sicurezza, efficacia e qualità“, fanno sapere dalla Fda.

La somministrazione del vaccino Covid-19 di Johnson & Johnson può riprendere immediatamente“, ha comunicato la direttrice dei Cdc Rochelle Walensky.

Il via libera delle autorità sanitarie statunitensi sblocca definitivamente la situazione anche in Europa, dove sono già arrivate le prime dosi del vaccino monodose.

Vaccino Covid
Vaccino Covid

Sarà aggiornato il foglietto illustrativo

Nei prossimo giorni sarà aggiornato il foglio illustrativo del vaccino e come per AstraZeneca saranno inseriti i rischi legati ai coaguli di sangue.

Gli eventi avversi gravi riconducibili alla somministrazione del vaccino Johnson and Johnson

Negli Stati Uniti sono stati registrati 15 casi di trombosi. Tre di questi quindici eventi avversi gravi si sono conclusi con il decesso del paziente. Stando ai dati, i rischi sarebbero più elevati per le donne di età compresa tra i 30 e i 39 anni, ma al momento non sono stati individuati fattori di rischio specifici.

TAG:
coronavirus vaccino coronavirus

ultimo aggiornamento: 24-04-2021


Covid, dramma in India: quasi un milione di casi in tre giorni. In crisi anche il sistema funerario, corpi cremati nei parcheggi

Allarme riaperture, evitate le mascherine di stoffa