Lite a Dritto e Rovescio il programma di Rete4 di Paolo del Debbio che inveisce contro l’ospite russa.

La giornalista russa Yulia Vityazeva è stata ospite del programma talk show Diritto e Rovescio su Rete 4. Nel corso dell’intervista la giornalista ha criticato le bandiere ucraine presenti in studio provocando la stizza del conduttore Paolo Del Debbio creando una mezza lite tra i due. Questa si è conclusa con un’invito del conduttore nei confronti dell’ospite russa prima della pubblicità.

La cronista dell’agenzia Newsfront ha criticato le bandiere ucraine portata da alcuni ospiti nel pubblico: «I vostri ospiti che stanno lì nel vostro studio con queste bandierine ucraine…». La risposta abbastanza alterata di Del Debbio è stata: «Signora, in questo studio ci sta chi voglio io se voglio io. Se lei ci vuole stare, ci sta. Sennò va a casa… ci vediamo dopo la pubblicità». E poi, mentre sta per arrivare lo stacco, arriva il gran finale: «Ma vaffanculo…».

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

L’eccesso di propaganda russa nella tv italiana

Non è una novità che un giornalista russo intervenga in un programma tv italiano. La polemica su queste assidue presenze nei talk show e in programmi tv sia Rai che Mediaset ma anche La7 stanno preoccupando la sicurezza italiana. La propaganda russa in Italia sembra trovare molto più spazio che in qualsiasi altro paese e questo sta diventando un serio problema per l’informazione italiana.

La lite di Del Debbio con la giornalista russa rimanda – con toni molto più accessi – a quella di Lilli Gruber contro un’altra artefice della propaganda del Cremlino ospite di Otto e Mezzo. La pericolosità di questo troppo spazio che viene concesso ai fautori della propaganda dell’aggressore nella tv italiana sta provocando non pochi problemi ed è ora di intervenire.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 13-05-2022


C’è crisi a Mosca? Putin avrebbe preso la decisione di …

Seul, Corea del Nord pronta a un test nucleare