Sanzioni economiche e disciplinari per regolare Vettel e Leclerc?

Sanzioni economiche e disciplinari per regolare Vettel e Leclerc?

Nervi tesi in casa Ferrari, Binotto vuole limitare la rivalità tra Vettel e Leclerc. Si pensa anche a un sistema di norme con sanzioni economiche e disciplinari.

Vettel e Leclerc sono avversari prima che compagni di squadra. Il sospetto che ha accompagnato i due piloti dall’inizio della stagione è diventato una certezza insindacabile in terra brasiliana. Quando è stato superato il limite. Quando nessuno dei due ha alzato il piede dall’acceleratore, quando nessuno ha deciso di lasciare spazio. Risultato, una foratura ciascuno. E il volto di Binotto negli istanti successivi l’ha detta davvero lunga sull’aria (pesante, pesantissima) che si respira in squadra.

Incidente tra Vettel e Leclerc, nervi tesi in casa Ferrari

Questa volta nessuno ha giustificazioni. Vettel e Leclerc l’hanno fatta grossa. Binotto, solitamente diplomatico davanti alle telecamere, non ha fatto sconti. I due devono capire che così non si può andare avanti. L’incidente ha lasciato strascichi tra i compagni di squadra, che sono andati via senza parlarsi. Senza chiarirsi. Difficile in fondo trovare la lucidità quando senti sulle spalle il quel senso di frustrazione e risentimento nei confronti del tuo compagno di squadra. Entrambi erano convinti di avere ragione e Binotto nel dubbio ha strigliato entrambi. Il risultato non cambia. I due sono andati via senza rivolgersi la parola. Ma entrambi hanno parlato con Binotto, che ha voluto confrontarsi individualmente a caldo.

Charles Leclerc e Sebastian Vettel
fonte foto https://twitter.com/ScuderiaFerrari

Ipotizzabile l’adozione di un sistema normativo con sanzioni disciplinari ed economiche

L’analisi dell’incidente sembra condannare Vettel, quindi le alternative a disposizione del team sono due: o convincere il tedesco ad adeguarsi anche al ruolo di scudiero o pensare a un futuro differente, con un compagno di squadra meno ingombrante per Leclerc. E il monegasco non si salva dalle critiche. Anche lui nel corso della stagione si è lasciato andare a comportamenti ed esternazioni non proprio felici.

L’intenzione della Scuderia sarebbe quella di mantenere questa coppia di piloti anche per il prossimo anno, e l’ultima spiaggia in casa Ferrari potrebbe essere un sistema disciplinare fondato su sanzioni anche economiche. Lo scopo non sarebbe quello di uccidere la rivalità tra i ferraristi, ma di spingerli a usare la prudenza quando vedono rosso Ferrari negli specchietti (o davanti).

ultimo aggiornamento: 20-11-2019

X